10 modi per amare il tuo prossimo come te stesso

Diversi mesi fa, mentre attraversavamo in macchina il nostro quartiere, mia figlia ha sottolineato che la casa della “signora cattiva” era in vendita. Questa donna non aveva fatto nulla a mio figlio per evocare un simile titolo. Tuttavia, nel suo cortile c’erano non meno di sette cartelli “Vietato l’accesso”. A quanto pare, mia figlia ha sentito un commento che ho fatto riguardo ai segni e così è nato il titolo. Mi sono subito sentito condannato per il mio comportamento.

Non ho mai saputo molto della donna che viveva in fondo alla strada, tranne che si chiamava Mary, era più grande e viveva da sola. Le ho salutato con la mano quando sono passata, ma non ho mai smesso di presentarmi. Ciò era in parte dovuto al fatto che ero così preso dalla mia agenda che non ho mai aperto il mio cuore a un potenziale bisogno. Un altro motivo per questa opportunità persa era semplicemente che la ritenevo non avendo nulla in comune con me.

La cultura popolare spesso insegna a sostenere altri con punti di vista, interessi o convinzioni simili. Ma il comando di Gesù sfida la norma culturale. In Luca 10, un avvocato chiede a Gesù cosa deve fare per ereditare la vita eterna. Gesù ha risposto con la storia di ciò che chiamiamo, Il Buon Samaritano.

Ecco 10 cose che possiamo imparare da questo uomo samaritano sull’amare i nostri vicini come noi stessi.

Chi è il mio vicino?
Nell’antico Vicino Oriente c’era divisione tra vari gruppi. L’animosità esisteva tra ebrei e samaritani a causa delle differenze storiche e religiose. Gli ebrei conoscevano i comandi dell’Antico Testamento di amare il Signore Dio con tutto il loro cuore, anima, mente e forza e di amare i loro vicini come se stessi ( Deut. 6: 9 ; Lev. 19:18 ). Tuttavia la loro interpretazione dell’amare il prossimo era limitata solo a coloro che avevano origini simili.

Quando l’avvocato ebreo chiese a Gesù, “chi è il mio prossimo?” Gesù usò la domanda per sfidare l’atteggiamento del giorno. La parabola del Buon Samaritano definisce cosa significa amare il prossimo. Nella storia, un uomo viene picchiato dai ladri e lasciato mezzo morto sul ciglio della strada. Mentre giace inerme sulla strada pericolosa, un prete vede l’uomo e cammina deliberatamente dall’altra parte della strada. Successivamente, un levita risponde allo stesso modo quando vede l’uomo morente. Infine, un samaritano vede la vittima e risponde.

Mentre i due leader ebrei vedevano la persona bisognosa ed evitavano deliberatamente la situazione, il samaritano personificava la vicinanza. Ha mostrato misericordia a qualcuno senza riguardo al background, alla religione o ai potenziali benefici.

Come amo il mio vicino?
Esaminando la storia del Buon Samaritano , possiamo imparare come amare meglio i nostri vicini con l’esempio del personaggio nella storia. Ecco 10 modi in cui anche noi possiamo amare i nostri vicini come noi stessi:

1. L’amore è propositivo.
Nella parabola, quando il Samaritano vide la vittima, andò da lui. Il samaritano era in viaggio da qualche parte, ma si fermò quando vide l’uomo bisognoso. Viviamo in un mondo frenetico in cui è facile trascurare i bisogni degli altri. Ma se impariamo da questa parabola, staremo attenti a essere consapevoli di coloro che sono intorno a noi. Chi sta mettendo Dio nel tuo cuore per mostrare amore?

2. L’amore è attento.
Uno dei primi passi per essere un buon vicino e amare gli altri come te stesso è notare gli altri. Il Samaritano vide per la prima volta l’uomo ferito.

“ Ma un samaritano, mentre viaggiava, venne dov’era l’uomo; e quando lo vide, ebbe pietà di lui. Andò da lui e gli bendò le ferite, versandovi olio e vino ”, Luca 10:33 .

Certo, un uomo picchiato sulla strada sembra una scena difficile da non notare. Ma Gesù ci mostra anche l’importanza di vedere le persone. Suona molto simile al Samaritano in Matteo 9:36 : “Quando [Gesù] vide le folle, ebbe compassione di loro, perché erano molestate e indifese, come pecore senza pastore”.

Come puoi essere devoto e consapevole delle persone nella tua vita?

3. L’amore è compassionevole.
Luca 10:33 prosegue affermando che quando il Samaritano vide l’uomo ferito, ebbe compassione di lui. È andato dall’uomo ferito e ha risposto ai suoi bisogni piuttosto che semplicemente dispiacersi per lui. Come puoi essere attivo nel mostrare compassione a qualcuno che ne ha bisogno?

4. L’ amore risponde.
Quando il Samaritano ha visto l’uomo, ha risposto immediatamente per aiutare a soddisfare i bisogni dell’uomo. Si è fasciato le ferite usando le risorse che aveva a disposizione. Hai notato ultimamente qualcuno bisognoso nella tua comunità? Come puoi rispondere al loro bisogno?

5. L’amore è costoso.
Quando il samaritano si è preso cura delle ferite della vittima, ha dato le proprie risorse. Una delle risorse più preziose che abbiamo è il nostro tempo. Amare il suo vicino non solo costò al samaritano almeno due giorni di stipendio, ma anche il suo tempo. Dio ci ha dato delle risorse in modo che possiamo essere una benedizione per gli altri. Quali altre risorse ti ha dato Dio che puoi usare per benedire gli altri?

6. L’ amore è inopportuno.
Immagina di provare a sollevare un uomo ferito senza vestiti su un asino. Non era un compito conveniente e probabilmente era complicato, date le ferite dell’uomo. Il Samaritano doveva sostenere fisicamente il peso dell’uomo da solo. Eppure ha messo l’uomo sul suo animale per portarlo in un luogo sicuro. In che modo hai tratto beneficio da qualcuno che ha fatto di tutto per te? C’è un modo per mostrare amore a un vicino, anche se è scomodo o non è un buon momento?

7. L’amore è guarigione.
Dopo che il samaritano ha fasciato le ferite dell’uomo, continua le sue cure portandolo in una locanda e prendendosi cura di lui. Chi ha sperimentato la guarigione perché hai preso tempo per amare ?

8. L’amore è sacrificale.
Il Samaritano ha dato due denari all’oste, che equivalgono a circa due giorni di guadagno. Eppure l’unica istruzione che ha dato è quella di prendersi cura del ferito. Non era previsto alcun rimborso in cambio.

Jennifer Maggio ha detto questo sul servire senza aspettarsi nulla in cambio nella sua aritlce, ” 10 cose che la Chiesa può fare per conquistare i miscredenti :”

“Anche se è una bella cosa quando qualcuno abbiamo servito ci dà una vera e propria, cuore, grazie , non è necessario o richiesto. Il nostro servizio agli altri e il nostro impegno a fare per gli altri è su ciò che Cristo ha già fatto per noi. Niente di più.”

Quali sacrifici puoi fare per qualcuno nel bisogno?

9. L’amore è comune.
Le cure per il ferito non sono terminate quando il Samaritano ha dovuto partire. Invece di lasciare l’uomo solo, affidò le sue cure al locandiere. Quando amiamo un prossimo, il samaritano ci mostra che è buono e talvolta necessario coinvolgere gli altri nel processo. Chi puoi coinvolgere per mostrare amore a qualcun altro?

10. L’amore promette.
Quando il Samaritano lasciò la locanda, disse al locandiere che avrebbe pagato tutte le altre spese al suo ritorno. Il samaritano non doveva nulla alla vittima, tuttavia promise di tornare e coprire il costo di ogni ulteriore cura di cui l’uomo aveva bisogno. Quando amiamo gli altri, il Samaritano ci mostra di seguire le nostre cure, anche se non siamo obbligati nei loro confronti. C’è qualcuno a cui devi rivolgerti per dimostrare quanto ci tieni?

BONUS! 11. L’amore è misericordioso.
“’ Quale di questi tre pensate fosse il vicino dell’uomo che cadde nelle mani dei ladri?’ L’esperto di legge ha risposto: “Quello che ha avuto pietà di lui”. Gesù gli disse: “Va ‘e fa’ lo stesso ” ” Luca 10: 36-37 .

La storia di questo Samaritano è quella di un uomo che ha mostrato misericordia a un altro. La descrizione della misericordia di John MacArthur è citata in questo articolo di Crosswalk.com , ” Quello che i cristiani devono sapere sulla misericordia ” .

“Mercy è vedere un uomo senza cibo e dargli da mangiare. Mercy è vedere una persona che implora amore e gli dà amore. Mercy è vedere qualcuno solo e dargli compagnia. Misericordia è soddisfare il bisogno, non solo sentirlo”, ha detto MacArthur .

Il samaritano avrebbe potuto continuare a camminare dopo aver visto il bisogno dell’uomo, ma poi ha provato compassione. E avrebbe potuto continuare a camminare dopo aver provato compassione. Lo facciamo tutti spesso. Ma ha agito in base alla sua compassione e ha mostrato misericordia. La misericordia è compassione in azione.

La misericordia è l’azione che Dio ha intrapreso quando ha provato compassione e amore per noi. Nel famoso verso, Giovanni 3:16 , vediamo che Dio ci vede e ci ama. Ha agito in base a quell’amore con misericordia inviando un salvatore.

“Perché Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico e unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non muoia ma abbia la vita eterna”.

Quale bisogno del prossimo ti spinge alla compassione? Quale atto di misericordia potrebbe accompagnare quel sentimento?

L’amore non mostra parzialità.
Da allora la mia vicina Mary si è trasferita e una nuova famiglia le ha comprato casa. Mentre potevo crogiolarmi nel senso di colpa per aver reagito più come il prete o il levita, mi sto sfidando a trattare i miei nuovi vicini come farebbe il samaritano. Perché l’ amore non mostra parzialità.

Cortney Whiting è una moglie e madre di due bambini meravigliosamente energici. Ha conseguito il Master in Teologia presso il Dallas Theological Seminary. Dopo aver servito nella chiesa per quasi 15 anni, Cortney attualmente serve come leader laico e scrive per vari ministeri cristiani. Puoi trovare altri suoi lavori sul suo blog, Unveiled Graces .

Per ulteriori informazioni su come amare il tuo prossimo, leggi:
10 modi per amare il tuo prossimo senza essere strano: “Mi sentivo in colpa per il comando di Cristo diamare ilmio prossimo perché non conoscevo nemmeno la maggior parte delle persone che vivono intorno a me. Avevo tutte le scuse del libro per non amare il mio prossimo , ma non riuscivo a trovare una clausola di eccezione nel secondopiù grande comandamento,Matteo 22: 37-39. Dopo mesi di discussioni con Dio, finalmente bussai alla porta dei miei vicini e li invitai a prendere un caffè al tavolo della mia cucina. Non volevo essere un mostro o un fanatico. Volevo solo essere loro amico. Ecco dieci semplici modi in cui puoi amare il tuo vicino senza essere strano. “

7 modi per amare il tuo prossimo come te stesso: “Sono certo che tutti noi ci identifichiamo con un gruppo di persone provenienti da una particolare circostanza o contesto di vita e siamo pieni di compassione e amore per loro. Troviamo facile amare quei vicini come amiamo noi stessi. Ma non siamo sempre mossi dalla compassione per le persone, specialmente le persone difficili nella nostra vita. Ecco sette modi pratici in cui possiamo davvero amare i nostri vicini “.

Cosa rappresentano le sette stelle in Apocalisse?

Cosa rappresentano le sette stelle in Apocalisse?

Cosa significa "Bibbia" e come ha preso quel nome?

Cosa significa "Bibbia" e come ha preso quel nome?

20 potenti versetti della Bibbia per aiutarti a essere paziente

20 potenti versetti della Bibbia per aiutarti a essere paziente

Bibbia: qual è il rapporto tra il Padre e il Figlio?

Bibbia: qual è il rapporto tra il Padre e il Figlio?

Perché è così importante ricordare la Pasqua a Natale

Perché è così importante ricordare la Pasqua a Natale

Come chiedere perdono a Dio

Come chiedere perdono a Dio

Che cosa sono i Salmi e chi li ha scritti realmente?

Che cosa sono i Salmi e chi li ha scritti realmente?