19 DICEMBRE BEATO GUGLIELMO DA FENOGLIO. Preghiera di oggi

PREGHIERA

O Dio, grandezza degli umili, che ci chiami a servirti per

regnare con te, fa’ che camminiamo sulla via della semplicità

evangelica ad imitazione del beato Guglielmo, per approdare al

regno promesso ai piccoli. Per il nostro Signore.

Nato nel 1065 a Garresio-Borgoratto, diocesi di Mondovì, il beato Guglielmo di Fenoglio, dopo un periodo di romitaggio a Torre-Mondovì, si trasferì a Casotto – sempre in zona – dove dei solitari vivevano secondo lo stile di san Bruno, fondatore dei Certosini. Fu così tra i primi religiosi della Certosa di Casotto. Vi morì da fratello laico (è patrono dei conversi certosini), intorno al 1120. La tomba fu da subito meta di pellegrini. Pio IX confermò il culto nel 1860. Tra le circa 100 raffigurazioni note del beato (solo nella Certosa di Pavia ce ne sono 22) una fa riferimento al leggendario «miracolo della mula». Guglielmo vi è ritratto con una zampa dell’animale in mano. Con essa si sarebbe difeso da alcuni malintenzionati per poi riattaccarla al corpo dell’equino. (Avvenire)

Articoli correlati