Angelus di Papa Francesco “digiunate dai pettegolezzi”

Angelus di Papa Francesco: le persone dovrebbero digiunare dal pettegolezzo e dalla diffusione di dicerie come parte del loro viaggio quaresimale, ha detto Papa Francesco.

“Per la Quaresima di quest’anno, non parlerò male degli altri, non farò pettegolezzi e tutti noi possiamo farlo, tutti. Questo è un tipo meraviglioso di digiuno ”, ha detto il Papa il 28 febbraio dopo aver recitato l’Angelus domenicale.

Salutando i visitatori in Piazza San Pietro, il papa ha detto che il suo consiglio,per la Quaresima includeva l’aggiunta. Un diverso tipo di digiuno,”che non ti farà sentire fame: digiuno per diffondere voci e pettegolezzi”.

“E non dimenticare che sarà anche utile leggere un versetto del Vangelo ogni giorno”, ha detto, esortando le persone. Bisogna avere a portata di mano un’edizione tascabile da leggere ogni volta che è possibile, anche se è solo un versetto casuale . “Questo aprirà il tuo cuore al Signore”, ha aggiunto.

Angelus di Papa Francesco in Quaresima leggete il Vangelo

Il papa ha anche guidato un momento di preghiera per le oltre 300 ragazze rapite da uomini armati. Non identificati il ​​26 febbraio a Jangebe, nel nord-ovest della Nigeria.

Il papa, aggiungendo la sua voce alle dichiarazioni dei vescovi nigeriani. Condannato il “vile rapimento di 317 ragazze, portate via dalla loro scuola”. Ha pregato per loro e per le loro famiglie, sperando in un sicuro ritorno a casa.

I vescovi della nazione avevano già avvertito del deterioramento della situazione nel paese in un comunicato del 23 febbraio, secondo Vatican News.

“Siamo davvero sull’orlo di un crollo incombente dal quale dobbiamo fare tutto il possibile per tirarci indietro prima che il peggio vinca la nazione”, hanno scritto i vescovi in ​​risposta a un precedente attacco. L’insicurezza e la corruzione hanno messo in discussione “la sopravvivenza stessa della nazione”, hanno scritto.

In Quaresima evitate i pettegolezzi

Il papa ha anche celebrato la Giornata delle malattie rare, tenutasi il 28 febbraio per sensibilizzare e migliorare la difesa e l’accesso alle cure.

Ha ringraziato tutti coloro che sono coinvolti nella ricerca medica per la diagnosi e l’ideazione di trattamenti per le malattie rare. Ha incoraggiato le reti e le associazioni di sostegno in modo che le persone non si sentano sole e possano condividere esperienze e consigli.

Preghiamo per tutte le persone che hanno una malattia rara“, ha detto, specialmente per i bambini che soffrono.

Nel suo discorso principale, ha riflettuto sulla lettura del Vangelo del giorno (Mc 9: 2-10) su Pietro, Giacomo e Giovanni. Testimoniano la trasfigurazione di Gesù sulla montagna e la loro successiva discesa a valle.

Il papa ha detto che fermarsi con il Signore sulla montagna. Una chiamata a ricordare – soprattutto quando attraversiamo. Una prova difficile – che il Signore è risorto. Non permette alle tenebre di avere l’ultima parola.

Tuttavia, ha aggiunto, “non possiamo restare sulla montagna e goderci da soli la bellezza di questo incontro. Gesù stesso ci riporta a valle, in mezzo ai nostri fratelli e sorelle e alla vita quotidiana “.

Le persone devono prendere quella luce che viene dal loro incontro con Cristo “e farla risplendere ovunque. Accendere piccole luci nei cuori delle persone; essere piccole lampade del Vangelo che portano un po ‘di amore e di speranza: questa è la missione del cristiano ”, ha detto.

Malika Chalhy cacciata di casa dai genitori

Malika Chalhy cacciata di casa dai genitori

Don Riccardo Ceccobelli il prete innamorato

Don Riccardo Ceccobelli il prete innamorato

Nelle Filippine sono vietati i rosari e immagini sacre in auto

Nelle Filippine sono vietati i rosari e immagini sacre in auto

Rosalia Lombardo rinvenuto il corpo in perfette condizione

Rosalia Lombardo rinvenuto il corpo in perfette condizione

Uccide figlio di 3 anni e fa a pezzi la madre, Giulia Stanganini deve rispondere di due omicidi

Uccide figlio di 3 anni e fa a pezzi la madre, Giulia Stanganini deve rispondere di due omicidi

Testimonianza "ho parlato con satana più volte"

Testimonianza "ho parlato con satana più volte"

Anniversario del pontificato di Papa Francesco

Anniversario del pontificato di Papa Francesco