Bisogna pregare ogni giorno?

Qualche altra domanda da porre anche: “Devo mangiare ogni giorno?” “Devo dormire ogni giorno?” “Devo lavarmi i denti ogni giorno?” Per un giorno, forse anche di più, si potrebbe rinunciare a fare queste cose, ma a una persona non piacerebbe e potrebbe effettivamente fare del male. Non pregando, si potrebbe diventare egocentrici, egoisti e depressi. Queste sono solo alcune delle conseguenze. Forse è per questo che Cristo comanda ai Suoi discepoli di pregare sempre .

Cristo dice anche ai Suoi discepoli che quando uno prega, dovrebbe andare nella sua stanza interna e pregare da solo. Tuttavia, Cristo dice anche che quando due o tre sono riuniti nel suo nome, è presente. Cristo vuole una preghiera sia privata che comunitaria. La preghiera, sia privata che comunitaria, può venire in molte forme: benedizione e adorazione, petizione, intercessione, lode e ringraziamento. In tutte queste forme, la preghiera è una conversazione con Dio. A volte è un dialogo, ma molte volte sta ascoltando. Purtroppo, molte persone pensano che la preghiera stia dicendo a Dio quello che vogliono o di cui hanno bisogno. Queste persone sono deluse quando non ottengono ciò che vogliono. Ecco perché è importante vederlo come una conversazione in cui si permette anche a Dio di comunicare ciò che vuole per quella persona.

Si potrebbe mai chiedere “Devo parlare con il mio amico più caro ogni giorno?” Certo che no! Questo perché di solito si desidera parlare con il proprio amico per rafforzare quell’amicizia. Allo stesso modo, Dio vuole che i Suoi discepoli si avvicinino a Lui. Questo è fatto attraverso la preghiera. Se si pratica la preghiera ogni giorno, ci si avvicina a Dio, ci si avvicina ai santi in cielo, si diventa meno egocentrici e, quindi, più centrati su Dio.

Quindi, inizia a pregare Dio! Cerca di non fare troppo in un giorno. La preghiera, come l’esercizio fisico, deve essere costruita. Chi non è in forma non può fare una maratona nel suo primo giorno di allenamento. Alcune persone si scoraggiano quando non possono fare veglie notturne davanti al Santissimo Sacramento. Parla con un prete e trova un piano. Se puoi visitare una chiesa, prova a fermarti per cinque minuti di adorazione. Trova e recita una preghiera mattutina quotidiana e, all’inizio della giornata, dedicala a Cristo. Leggi un brano della Bibbia, in particolare dei Vangeli e del Libro dei Salmi. Mentre leggi il brano, chiedi semplicemente a Dio di aprire il tuo cuore a ciò che ti sta dicendo. Prova a pregare il rosario. Se all’inizio sembra un po ‘troppo, prova a pregare solo un decennio. La cosa importante da ricordare è non frustrarsi, ma ascoltare il parlare del Signore. Quando parli, tieniti concentrato nel chiedere a Dio di aiutare gli altri, specialmente i malati e le sofferenze, comprese le anime del purgatorio.

Articoli correlati