Burkina Faso: l’attacco alla chiesa uccide almeno 14 persone

Almeno 14 persone sono state uccise dopo che uomini armati hanno aperto il fuoco all’interno di una chiesa nel Burkina Faso.

Domenica le vittime hanno partecipato a un servizio in una chiesa di Hantoukoura, nella parte orientale del paese.

L’identità degli uomini armati non è nota e il motivo non è chiaro.

Centinaia di persone sono state uccise nel paese negli ultimi anni, principalmente da gruppi jihadisti, scatenando tensioni etniche e religiose soprattutto al confine con il Mali.

Una dichiarazione del governo regionale afferma che molte persone sono ferite.

Una fonte di sicurezza ha riferito all’agenzia di stampa AFP che persone armate hanno compiuto l’attacco “eseguendo i fedeli tra cui pastore e bambini”.

Un’altra fonte ha detto che gli uomini armati sono fuggiti sugli scooter.

Lo scorso ottobre, 15 persone sono state uccise e due ferite gravi in ​​un attacco a una moschea.

Gli attacchi jihadisti sono aumentati in Burkina Faso dal 2015, costringendo la chiusura di migliaia di scuole.

Il conflitto si è diffuso oltre il confine dal vicino Mali, dove i militanti islamisti hanno conquistato il nord del Paese nel 2012, prima che le truppe francesi li respingessero.

Articoli correlati