Maria G. in un ultimu saltu di fede decide di purtà u so figliolu morente à Padre Pio

In u maghju di u 1925, a nutizia di un frate modestu capace di guarì i storpi è di risuscitarà i morti si sparse prestu in u mondu. Una di queste storie hè quella di Maria Gennai, una ghjovana donna cù un criaturu malatu chì era in via di a morte malgradu u trattamentu medico. In un ultimu saltu di fede, hà decisu di piglià u zitellu à Padre Pio in un tentativu di ottene a so guariscenza per l'intercessione di u frate.

Padre Pio

Maria hà intrapresu a longu viaghju in trenu, malgradu a cundizione precariu di u zitellu, ma durante u viaghju u nascitu hè mortu. Disperata, a donna pigliò u corpu di u zitellu, l'imbulicò in qualchi vestiti è l'ammucciava in i soi valisgia di fibra. Arrivatu à San Giovanni Rotondo, si precipitò in a chjesa è si mette in fila cù l'altre donne per cunfessi, tenendu sempre a so valigia in manu. Quandu era u so turnu, si ghjinochje davanti à Padre Pio è apre a valigia, lassannusi pienghje dispratamente.

Presente durante l'episodiu era u Dottore Sanguinetti, un médecin converti qui a travaillé aux côtés de Padre Pio à la Casa Sollievo della Sofferenza. Immediatamente hà capitu chì u zitellu, ancu s'ellu ùn era micca digià mortu da a so malatia, avaria certamente affucatu dopu à e lunghe ore passate in a valigia durante u viaghju.

zitellu

Padre Pio à Maria Gennai "Perchè gridate ? U zitellu dorme "

Padre Pio, di fronte à sta scena, s’hè impallidutu è sì spustatu prufonda. Alzò l'ochji è pricava seriamente per uni pochi di minuti. Allora, vultendu di colpu à a mamma di u zitellu, li dumandò perchè urlava soprattuttu chì u zitellu dorme. È era vera : u zitellu dormiva oramai in pace. I gridi di gioia da a mamma è tutti quelli chì anu vistu l'episodiu eranu indescrivibili.

Padre Pio cuntinuò à travaglià guariscenza è meraviglie durante a so vita, diventendu unu di i santi più venerati di u XXu seculu. A so figura mistica è e so capacità taumaturgiche l'anu fattu un puntu di riferimentu per milioni fideli in u mondu, cuntinuendu à inspirà una devozione prufonda ancu dopu a so morte.