A Madonna di Nocera apparsu à una paisana ceca è li disse "Scava sottu à quella quercia, trova a mo maghjina" è miraculosamente ritruvò a vista.

Oghje vi cuntaremu a storia di l'apparizione di u Madonna di Nocera superiore à un veggente. Un ghjornu chì u visionariu si riposava tranquillamente sott’à una quercia, a Madonna li apparsu dicendu ch’ella li invitassi a pupulazione à scavà sott’à quella quercia è li prumette ch’elli truveranu a so maghjina. Dopu avè ascoltu attentamente l'istruzzioni di Maria, u visionariu era inizialmente indecisu di sparghje o micca u missaghju per paura di a reazione di a ghjente. Allora decide di stà in silenziu è di mantene u sicretu.

icona bizantina

In seguitu, però, a donna riceve a seconda visualizazione. L'arburu hè circundatu da lingue di focu è una nuvola fragrante si forma sopra. A donna vede ancu un suldatu di fronte à una serpente monstruosa vicinu à l'arburu. U serpente sumina u terrore trà a ghjente, ma a Madonna, invucata da a donna, ammazza u rettili eliminendu u periculu. Superatu a so paura, a visionaria decide di andà ind'è i so cuncittadini è di dì à elli ciò chì hè accadutu, cunvincenduli à scavà sottu à a quercia.

A scuperta di l'icona bizantinu di a Madonna di Nocera cù u zitellu

Sfurtunatamente, l'unicu ciò chì trovanu sò resti di una antica cisterna. E persone disappuntate cumincianu à ridere di u veggente. Dopu qualchì annu, a donna hà una altra visione di a Madonna, chì li urdineghja di cuntinuà à invità l'abitanti à scavà sottu à a cisterna. A prova di l'apparizione, a Madonna lascia a Pietra preziosa staccatu da u so anellu. À a fine di a visione, però, u a donna diventa ceca.

Chiesa

Di fronte à sta situazione, i citadini pruvate cumpassione è decidenu di cumincià à scavà di novu. Prima trovanu a petra preziosa è dopu una antica icona bizantina chì a raffiguraè Maria cù u zitellu. Dopu à questu avvenimentu, a donna, avà cunnisciuta cum'è Ella chì hè cara à Maria, miraculosamente ricuperà a vista.

L'icona hè posta in una cappella appositamente custruita è cunsacrata da Papa Nicholas II in u 1061. è hè datu u titulu di Mater Domini, Mamma di u Signore è a devozione versu ella cresce in permanenza grazia à i numerosi miracoli chì accade, cumpresi guariscenza di i cechi, obsesionatu, paraliticu è ancu a risurrezzione di i morti.