Confronto tra Maometto e Gesù

In che modo la vita e gli insegnamenti di Maometto, attraverso gli occhi di un musulmano, sono paragonabili a Gesù Cristo? Qual è la persona islamica che pensa che sia la differenza tra la loro relazione con Dio, ciò che hanno insegnato e la sua efficacia, la loro missione nella vita e persino le loro personalità? Quanto di quanto affermato su Maometto e Gesù è vero?
Loro chi sono?

L’Islam insegna che il Santo Profeta (Maometto) è un personaggio storico. La personalità di Gesù è avvolta nel mistero.

I nostri commenti:

La vita di Maometto è ben documentata (571 – 632 d.C.) sebbene gran parte della nostra conoscenza dipenda da resoconti e biografie tradizionali (Ibn Ishaq).

I cristiani, e sostanzialmente tutti gli storici, concordano sul fatto che qualcuno chiamato “Gesù” fosse un predicatore della Galilea che visse nel I secolo d.C. Il Corano accetta la sua storicità, “Il Messia, Gesù figlio di Maria, era solo un messaggero di Allah. Quindi credi in Allah e nei suoi messaggeri “(4: An-Nisa: 171).

Testimoni

Più di undicimila persone hanno testimoniato della vita e dell’opera di Maometto. Non esistono assolutamente prove contemporanee della vita e dell’opera di Gesù.

I nostri commenti:

Muhammad entrò alla Mecca con 10.000 seguaci l’11 gennaio 630 d.C., dopo il suo esilio a Medinah. Questo è documentato da fonti contemporanee. Secondo il libro degli Atti della Bibbia, una fonte contemporanea, 120 discepoli di Gesù si radunarono immediatamente dopo la sua morte (Atti 1:15).

L’apostolo Paolo, nelle sue lettere, afferma di aver visto Gesù (1 Corinzi 9: 1). La Bibbia documenta che in almeno otto occasioni separate il Signore apparve agli umani dopo la sua morte (vedi la nostra cronologia del ministero di Gesù dopo la sua risurrezione ).

Testimonianza scritta

Maometto diede un libro completo ai suoi seguaci che dichiarò che gli era stato rivelato da Allah e incarnò in sé un perfetto codice di vita. Gesù non ha dato un libro di alcuna descrizione ai suoi seguaci e ha lasciato la questione della religione interamente a loro discrezione.

I nostri commenti:

Il Corano dipende interamente da Maometto. Per Gesù, esisteva già un libro che testimoniava la verità. Lo chiamiamo l’Antico Testamento . È stato scritto da almeno trenta persone. Il Nuovo Testamento è stato scritto dopo la morte di Gesù e comprende gli scritti di otto autori .

Il Corano e il Nuovo Testamento esprimono approcci opposti alla religione. Il focus dell’Islam è sulla “lettera della Legge” contro il vero focus del Cristianesimo sullo “spirito della Legge”.

Regole per vivere

Muhammad ha dato una dispensa completamente nuova al mondo. Gesù non rivendicò alcuna posizione così elevata per sé, ma disse ai suoi seguaci di seguire la stessa vecchia dispensazione di Mosaico.

I nostri commenti:

L’insegnamento di Maometto era nuovo per gli arabi, ma non afferma che la sua dispensa sia “completamente nuova”, poiché risale ad Abramo (2: Al-Baqarah: 136). Ciò che Gesù proclamò fu come vedere oltre la lettera della Legge mosaica sulla natura di Dio e la vita dello Spirito a cui ci sta chiamando. Si dice che Gesù abbia fatto molte affermazioni, come essere “la via, la verità e la vita” (Giovanni 14: 6).

Insegnamenti inequivocabili

Muhammad ha insegnato i principi fondamentali della sua religione in un linguaggio inequivocabile e in termini inequivocabili. Non vi è quindi alcuna disputa su di loro o alcuna controversia su di loro nel mondo musulmano durante tutti questi tredici secoli. Gesù non sapeva nulla della Trinità, dell’Incarnazione, del Logos, della Transustanziazione, dell’Espiazione o degli elaborati rituali della Chiesa Romana, e così via.

I nostri commenti:

Esistono diverse “denominazioni” musulmane, ad esempio il sufismo, ma generalmente c’è intolleranza per punti di vista divergenti. Ma oggi ci sono aspetti dell’Islam popolare con cui Muhammad probabilmente non sarebbe d’accordo, come la celebrazione del suo compleanno , Mawlid, e la sua venerazione nei rami del sufismo.

Gesù non era a conoscenza degli sviluppi all’interno del cristianesimo dopo il suo tempo, ma sicuramente non sarebbe stato d’accordo con molti degli insegnamenti (festività pagane, rifiuto del sabato e delle leggi di Dio, promozione della Trinità, ecc.) Supportati dalla stragrande maggioranza di protestanti, cattolici e altri chi dice che lo rappresentano.

Modello di ruolo

Il Santo Profeta è un essere umano proprio come noi e come tale può comandare la nostra fedeltà e il nostro amore. Gesù è un uomo perfetto più un dio perfetto e come tale la sua personalità è diventata un vero enigma. Non possiamo sentirci attratti da lui perché non è uno di noi. Appartiene a una specie piuttosto diversa e come tale non può servire da modello per noi.

I nostri commenti:

Chiunque può essere un modello di ruolo. Ma che tipo di modello di ruolo? Maometto visse una vita di evangelismo aggressivo. Gesù visse una vita di servizio tranquillo e fu “tentato in tutti i punti come noi, ma senza peccato” (Ebrei 4:15). Dobbiamo ” camminare mentre camminava “.

Appello

Muhammad è il più grande esemplare per gli esseri umani. Per ventitre lunghi anni, ha vissuto e lavorato tra noi come un normale mortale e durante questo periodo ha mostrato così tante fasi della sua umanità e aspetti così vari della sua dolce personalità che gli uomini in tutti i ceti sociali, dai re e sovrani fino a l’uomo della strada, ognuno può trovare uno schema definito per la sua guida nella vita (“Il personaggio ideale del profeta” di MS Chaudry).

Gesù non ha assolutamente tale bellezza o eccellenza al suo attivo. Visse a malapena tre anni dopo l’inizio del suo ministero e morì ignominiosamente sulla croce.

I nostri commenti:

È difficile sapere come fosse Maometto, perché la sua vita è circondata da leggende simpatiche. Ma ovviamente ha un certo fascino fisico o nessuno lo seguirà. Gesù infatti non aveva “nessuna forma o bellezza che dovessimo desiderare” (Isaia 53: 2). Il suo appello è al lato spirituale, non fisico, della nostra esistenza.

Posizione elevata

Il Corano conferisce questa posizione esaltata al Profeta. Allah dice: “In verità, nella vita del Messaggero di Allah c’è un nobile uswa (modello) per te.” Gesù non fa affermazioni del genere.

I nostri commenti:

Lo scettico noterebbe che, poiché Muhammad ha trasmesso il Corano, le sue osservazioni su se stesso potrebbero essere egoistiche. Il Nuovo Testamento fa molte affermazioni sull’esaltata posizione di Gesù. Cristo stesso sta attento a dare tutta la gloria a Dio Padre.

successi

Il Santo Profeta “è il maggior successo di tutte le personalità religiose del mondo” (articolo dell’Enciclopedia Brittanica su Maometto). Gesù lasciò la sua opera incompiuta a causa del suo arresto e crocifissione improvvisi (come creduto e predicato dalla Chiesa cristiana).

I nostri commenti:

Muhammad ha lanciato una religione internazionale di grande successo. Gesù chiama la sua chiesa “un piccolo gregge” (Luca 12:32). Cristo continua il suo lavoro fino ad oggi, “Ed ecco, io sono sempre con te, anche fino al completamento dell’età” (Matteo 28:20).

Codice di condotta

Muhammad ha dato un perfetto codice di vita ai suoi seguaci. Gesù lasciò parte dei suoi insegnamenti per essere impartiti dal Paraclito (Spirito Santo, Giovanni 14:16).

I nostri commenti:

Maometto non seguì esattamente il suo codice, poiché aveva, ad esempio, almeno dodici mogli verso la fine della sua vita. Il cristianesimo è una religione di continua rivelazione divina in cui ci si aspetta che i credenti “crescano in grazia e conoscenza” (2Pietro 3:18).

Padronanza del mondo

Maometto fece una potente rivoluzione e rese gli arabi padroni dell’allora mondo civile. Gesù non poteva liberare il suo popolo, gli ebrei, dal giogo dei romani.

I nostri commenti:

L’impero arabo era vasto ma dov’è adesso? Gesù, a differenza di Maometto, proclamò un Regno che non era di questo mondo (Giovanni 18:36). Le credenze insegnate da Cristo alla fine conquistarono l’Impero Romano. Va anche notato che, secondo il CIA Factbook, più persone nel mondo si considerano cristiane che musulmane, indù, buddiste o qualsiasi altra appartenenza religiosa (stima del 2010).

Articoli correlati