Conosci le linee guida della Chiesa sulla cremazione?

Una nota interessante su questo è le nostre usanze nei cimiteri. Innanzitutto, come ho già detto, diciamo che la persona è “sepolta”. Questo linguaggio deriva dalla convinzione che la morte sia temporanea. Ogni corpo è nel “sonno della morte” e attende la risurrezione finale. Nei cimiteri cattolici abbiamo persino l’abitudine di seppellire una persona rivolta a Oriente. La ragione di ciò è che si dice che l ‘”Oriente” sia da dove Gesù tornerà. Forse è solo simbolismo. Non abbiamo davvero modo di sapere, letteralmente, come avverrà questa Seconda Venuta. Ma come atto di fede, riconosciamo questo ritorno dall’Oriente seppellendo i nostri cari in una posizione tale che quando si alzeranno, saranno rivolti verso l’Oriente. Alcuni potrebbero essere incuriositi da coloro che sono stati cremati o che sono morti in un incendio o in qualche altro modo che ha comportato la distruzione del corpo. Questo è facile. Se Dio può creare l’Universo dal nulla, allora certamente può riunire qualsiasi residuo terrestre, non importa dove o in quale forma si trovino questi resti. Ma solleva un buon punto da affrontare riguardo alla cremazione.

Oggi la cremazione sta diventando sempre più comune. La Chiesa consente la cremazione ma aggiunge alcune linee guida specifiche per la cremazione. Lo scopo delle linee guida è salvaguardare la nostra fede nella risurrezione del corpo. La linea di fondo è che fintanto che l’intenzione della cremazione non è in alcun modo in conflitto con la fede nella risurrezione del corpo, la cremazione è consentita. In altre parole, ciò che facciamo con i nostri resti terreni dopo la morte, o con quelli dei nostri cari, rivela ciò in cui crediamo. Quindi quello che facciamo dovrebbe riflettere chiaramente le nostre convinzioni. Faccio un esempio per illustrare. Se qualcuno dovesse essere cremato e volesse che le sue ceneri fossero spruzzate a Wrigley Field perché erano fan sfegatati dei Cubs e volevano stare sempre con i Cubs, questo sarebbe un problema di fede. Perché? Perché avere le ceneri cosparse in quel modo non rende una persona tutt’uno con i Cuccioli. Inoltre, facendo qualcosa del genere si ignora il fatto che devono essere sepolti con la speranza e la fede nella loro futura risurrezione. Ma ci sono alcune ragioni pratiche per la cremazione che la rendono accettabile a volte. Può essere meno costoso e, quindi, necessario che alcune famiglie considerino dati gli alti costi di un funerale, può consentire alle coppie di essere sepolte insieme nella stessa tomba, può consentire alla famiglia di trasportare più facilmente le spoglie del proprio caro in un’altra parte del paese in cui avrà luogo la sepoltura finale (ad esempio nella città di nascita). In questi casi il motivo della cremazione è più pratico che non avere nulla a che fare con la fede. Un ultimo punto chiave da menzionare è che i resti cremati dovrebbero essere sepolti. Questo fa parte dell’intero rituale cattolico e rispecchia la morte, la sepoltura e la risurrezione di Gesù. Quindi anche la sepoltura è una questione di fede.

Sai chi è il Santo che, per primo, usò il termine 'Cristiani'?

Sai chi è il Santo che, per primo, usò il termine 'Cristiani'?

Quanto tempo Cristo resta nell'Eucaristia dopo avere ricevuto la Comunione?

Quanto tempo Cristo resta nell'Eucaristia dopo avere ricevuto la Comunione?

Le ultime parole di Cristo sulla Croce, ecco quali sono state

Le ultime parole di Cristo sulla Croce, ecco quali sono state

Cosa sono i peccati veniali? Qualche esempio per riconoscerli

Cosa sono i peccati veniali? Qualche esempio per riconoscerli

Spirito Santo, ci sono 5 cose che (forse) non sai, eccole

Spirito Santo, ci sono 5 cose che (forse) non sai, eccole

Perché il periodo di digiuno e preghiera deve durare 40 giorni?

Perché il periodo di digiuno e preghiera deve durare 40 giorni?

Dieci modi per celebrare maggio, il mese di Maria

Dieci modi per celebrare maggio, il mese di Maria