Coronavirus: tre regioni dovranno affrontare misure severe mentre in Italia si annuncia un nuovo sistema di livelli

An employee cleans up a terrace in the Navigli district in southern Milan on October 22, 2020, before the closing of the bars and restaurants. – Lombardy region imposes a nighttime virus curfew from 11:00 pm until 5:00 am. (Photo by Miguel MEDINA / AFP)

Mentre il governo italiano lunedì ha annunciato l’ultima serie di restrizioni volte ad arginare la diffusione del Covid-19, il primo ministro Giuseppe Conte ha affermato che le regioni più colpite dovranno affrontare misure dure nell’ambito di un nuovo quadro a tre livelli.

L’ultimo decreto di emergenza italiano, che dovrebbe essere firmato martedì ed entrare in vigore mercoledì, prevede un coprifuoco serale a livello nazionale e misure più severe per le regioni con i tassi di trasmissione più elevati, ha annunciato lunedì sera il premier Giuseppe Conte.

Il prossimo decreto includerà un nuovo sistema a tre livelli che dovrebbe essere simile a quello attualmente utilizzato nel Regno Unito.

Le regioni più colpite, che Conte ha chiamato Lombardia, Campania e Piemonte, dovrebbero affrontare le restrizioni più dure.

“Nel prossimo decreto di emergenza indicheremo tre scenari di rischio con misure sempre più restrittive”. Conte ha detto.

Il paese deve essere diviso in tre fasce in base a diversi criteri “scientifici e oggettivi” approvati dall’Istituto superiore di sanità (ISS), ha detto.

Il prossimo decreto, non ancora convertito in legge, non menziona specificamente le misure di blocco.

Tuttavia, Conte ha detto che “interventi mirati in base ai rischi nelle varie regioni” includerebbero un “divieto di viaggiare nelle regioni ad alto rischio, limite di viaggio nazionale la sera, più apprendimento a distanza e capacità di trasporto pubblico limitata al 50 per cento”.

Sistema semaforico

Il governo non ha ancora fornito tutti i dettagli delle restrizioni da mettere in atto per ogni livello e il testo del prossimo decreto non è stato ancora pubblicato.

Tuttavia, i media italiani riferiscono che i tre livelli saranno un “sistema a semaforo” come segue:

Zone rosse: Lombardia, Calabria e Piemonte. Qui, la maggior parte dei negozi, inclusi parrucchieri ed estetisti, deve chiudere. Le fabbriche ei servizi essenziali rimarranno aperti, comprese farmacie e supermercati, come è avvenuto durante il blocco a marzo, riferisce il quotidiano italiano La Repubblica .

Le scuole rimarranno aperte per gli studenti fino alla prima media, mentre gli studenti più grandi impareranno a distanza.

Zone arancioni: Puglia, Liguria, Campania e altre regioni (lista completa ancora da confermare). Qui ristoranti e bar resteranno chiusi tutto il giorno (non più solo dopo le 18 come da normativa vigente). Tuttavia, i parrucchieri e i centri estetici possono rimanere aperti.

Zone verdi: tutte le regioni che non sono dichiarate zone rosse o arancioni. Queste saranno ancora regole più restrittive di quelle attualmente in vigore.

Il ministero della Salute decide quale regione si trova in quale zona, aggirando le autorità locali – molte delle quali hanno affermato di non volere un blocco locale o altre misure severe.

Il sistema si basa sugli “scenari di rischio” delineati nei documenti consultivi redatti dalla ISS che danno indicazioni sulle misure appropriate che il governo deve adottare in ogni caso, ha spiegato Conte.

Gli esperti sanitari hanno confermato venerdì che il paese nel complesso è ora nello “scenario 3” ma la situazione in alcune regioni corrisponde allo “scenario 4” .
Lo scenario 4 è l’ultimo e il più grave previsto dal piano ISS.

Conte ha anche annunciato misure nazionali, tra cui la chiusura dei centri commerciali nei fine settimana, la chiusura completa dei musei, le restrizioni agli spostamenti serali e il trasferimento a distanza di tutte le scuole superiori e potenzialmente medie.

Le ultime misure sono state inferiori a quanto previsto e quanto è stato introdotto di recente in paesi come Francia, Regno Unito e Spagna.

L’ultima serie di regole sul coronavirus in Italia entrerà in vigore nel quarto decreto di emergenza annunciato dal 13 ottobre.

Muore a 60 anni Maradona: "tra genio e follia" riposa in pace

Muore a 60 anni Maradona: "tra genio e follia" riposa in pace

La polizia britannica interrompe il battesimo nella chiesa di Londra per le restrizioni sul coronavirus

La polizia britannica interrompe il battesimo nella chiesa di Londra per le restrizioni sul coronavirus

Papa Francesco: Stendi la mano ai poveri

Papa Francesco: Stendi la mano ai poveri

Papa Francesco: Prendersi cura dei rifugiati in fuga 'virus di ingiustizia, violenza e guerra'

Papa Francesco: Prendersi cura dei rifugiati in fuga 'virus di ingiustizia, violenza e guerra'

Il cardinale Bassetti è uscito dalla terapia intensiva, rimane in condizioni critiche con COVID-19

Il cardinale Bassetti è uscito dalla terapia intensiva, rimane in condizioni critiche con COVID-19

Papa Francesco telefono Biden il nuovo presidente degli Stati Uniti

Papa Francesco telefono Biden il nuovo presidente degli Stati Uniti

Parrocchia di Chicago, statua di Maria contrassegnata da graffiti

Parrocchia di Chicago, statua di Maria contrassegnata da graffiti