Cosa dice la Bibbia per essere un buon discepolo di Gesù?

Il discepolato, in senso cristiano , significa seguire Gesù Cristo . Baker Encyclopedia of the Bible fornisce questa descrizione di un discepolo: “Qualcuno che segue un’altra persona o un altro modo di vivere e che si sottomette alla disciplina (insegnamento) di quel leader o modo”.

Tutto ciò che è coinvolto nel discepolato è spiegato nella Bibbia, ma nel mondo di oggi tale percorso non è facile. In tutti i Vangeli , Gesù dice alla gente di “Seguirmi”. Fu ampiamente accettato come leader durante il suo ministero nell’antica Israele, con grandi folle che si affollavano intorno per ascoltare ciò che aveva da dire.

Tuttavia, essere un discepolo di Cristo ha richiesto più di un semplice ascolto. Insegnava costantemente e dava istruzioni specifiche su come impegnarsi nel discepolato.

Obbedisci ai miei comandi
Gesù non ha eliminato i Dieci Comandamenti. Li ha spiegati e adempiuti per noi, ma ha concordato con Dio Padre che queste regole sono preziose. “Agli ebrei che gli avevano creduto, Gesù disse:” Se tieni fede al mio insegnamento, sei davvero i miei discepoli “. (Giovanni 8:31, NIV)

Ha ripetutamente insegnato che Dio sta perdonando e attira le persone a se stesso. Gesù si presentò come il Salvatore del mondo e disse che chiunque crede in lui avrà la vita eterna. I seguaci di Cristo dovrebbero metterlo al primo posto nella loro vita sopra ogni altra cosa.

Amarsi
Uno dei modi in cui le persone riconoscono i cristiani è il modo in cui si amano l’un l’altro, disse Gesù. L’amore era un tema costante durante gli insegnamenti di Gesù. Nei suoi contatti con gli altri, Cristo era un guaritore compassionevole e un ascoltatore sincero. Certamente il suo genuino amore per le persone era la sua qualità più magnetica.

Amare gli altri, specialmente gli inamovibili, è la più grande sfida per i discepoli moderni, eppure Gesù esige che lo facciamo. Essere altruisti è così difficile che quando fatto con amore, distingue immediatamente i cristiani. Cristo chiama i suoi discepoli a trattare le altre persone con rispetto, una qualità rara nel mondo di oggi.

Porta molto frutto
Nelle sue ultime parole ai suoi apostoli prima della sua crocifissione , Gesù disse: “Questo è per la gloria di mio Padre, che tu porti molti frutti, mostrandoti come miei discepoli”. (Giovanni 15: 8, NIV)

Il discepolo di Cristo vive per glorificare Dio. Portare molto frutto o condurre una vita produttiva è il risultato della resa allo Spirito Santo . Quel frutto include servire gli altri, diffondere il Vangelo e dare l’esempio divino. Spesso i frutti non sono azioni “religiose”, ma semplicemente cura delle persone nelle quali il discepolo agisce come presenza di Cristo nella vita di un altro.

Crea discepoli
In quella che è stata chiamata la Grande Commissione , Gesù disse ai suoi seguaci di “fare discepoli di tutte le nazioni …” (Matteo 28:19, NIV)

Uno dei doveri chiave del discepolato è quello di portare agli altri la buona notizia della salvezza . Ciò non richiede che un uomo o una donna diventino personalmente missionari. Possono sostenere le organizzazioni missionarie, testimoniare gli altri nella loro comunità o semplicemente invitare le persone nella loro chiesa. La chiesa di Cristo è un corpo vivo e in crescita che ha bisogno della partecipazione di tutti i membri per rimanere vitale. Evangelizzare è un privilegio.

Nega te stesso
Il discepolato nel corpo di Cristo richiede coraggio. “Poi (Gesù) disse a tutti loro: ‘Se qualcuno venisse dopo di me, dovrebbe negare se stesso e prendere la sua croce ogni giorno e seguirmi.'” (Luca 9:23, NIV)

I Dieci Comandamenti mettono in guardia i credenti contro la tiepidezza verso Dio, contro la violenza, la lussuria, l’avidità e la disonestà. Vivere in contrasto con le tendenze della società può provocare persecuzioni , ma quando i cristiani affrontano maltrattamenti, possono contare sull’aiuto dello Spirito Santo per perseverare. Oggi più che mai essere discepolo di Gesù è controculturale. Ogni religione sembra essere tollerata tranne il cristianesimo.

I dodici discepoli o apostoli di Gesù vivevano secondo questi principi e nei primi anni della chiesa, tutti tranne uno morirono dei martiri. Il Nuovo Testamento fornisce tutti i dettagli di cui una persona ha bisogno per sperimentare il discepolato in Cristo.

Ciò che rende unico il cristianesimo è che i discepoli di Gesù di Nazaret seguono un leader che è pienamente Dio e pienamente uomo. Tutti gli altri fondatori di religioni sono morti, ma i cristiani credono che solo Cristo sia morto, risuscitato dai morti ed è vivo oggi. Come Figlio di Dio , i suoi insegnamenti provenivano direttamente da Dio Padre. Il cristianesimo è anche l’unica religione in cui tutta la responsabilità della salvezza si basa sul fondatore, non sui seguaci.

Il discepolato a Cristo inizia dopo che una persona è stata salvata, non attraverso un sistema di opere per guadagnare la salvezza. Gesù non esige la perfezione. La sua giustizia è attribuita ai suoi seguaci, rendendoli accettabili per Dio ed eredi del regno dei cieli .

Articoli correlati