Cosa dice la Bibbia sulla gola?


La gola è il peccato di eccessiva indulgenza e eccessiva avidità di cibo . Nella Bibbia, la ghiottoneria è strettamente legata ai peccati di ubriachezza , idolatria, generosità, ribellione, disobbedienza, pigrizia e spreco (Deuteronomio 21:20). La Bibbia condanna la ghiottoneria come un peccato e la colloca esattamente nel campo della “lussuria della carne” (1 Giovanni 2: 15–17).

Versetto della Bibbia chiave
“Non sai che i tuoi corpi sono templi dello Spirito Santo, che è in te, che hai ricevuto da Dio? Non sei il tuo; sei stato acquistato ad un prezzo. Perciò onora Dio con i tuoi corpi.” (1 Corinzi 6: 19–20, NIV )

Definizione biblica di golosità
Una definizione biblica di ghiottoneria è l’abituale cedimento a un appetito goloso indulgendo nel mangiare e nel bere. La gola include un desiderio eccessivo per il piacere che il cibo e le bevande danno a una persona.

Dio ci ha dato cibo, bevande e altre cose piacevoli da godere (Genesi 1:29; Ecclesiaste 9: 7; 1 Timoteo 4: 4-5), ma la Bibbia richiede moderazione in tutto. L’indulgenza spontanea in qualsiasi area porterà a un profondo coinvolgimento nel peccato perché rappresenta un rifiuto di autocontrollo divino e disobbedienza alla volontà di Dio.

Proverbi 25:28 dice: “Una persona senza autocontrollo è come una città con mura abbattute” ( NLT ). Questo passaggio implica che una persona che non trattiene le proprie passioni e desideri finisce con nessuna difesa quando arrivano le tentazioni . Avendo perso l’autocontrollo, è in pericolo di essere trascinato in ulteriori peccati e distruzione.

La ghiottoneria nella Bibbia è una forma di idolatria. Quando il desiderio di cibo e bevande diventa troppo importante per noi, è segno che è diventato un idolo nella nostra vita. Qualsiasi forma di idolatria è un’offesa grave per Dio:

Puoi essere sicuro che nessuna persona immorale, impura o avida erediterà il Regno di Cristo e di Dio. Perché una persona avida è un idolatra, adora le cose di questo mondo. (Efesini 5: 5, NLT).
Secondo la teologia cattolica romana , la gola è uno dei sette peccati capitali , che significa un peccato che porta alla dannazione. Ma questa convinzione si basa sulla tradizione della Chiesa che risale al Medioevo e non è supportata dalla Scrittura.

Tuttavia, la Bibbia parla di molte conseguenze distruttive della gola (Proverbi 23: 20-21; 28: 7). Forse l’aspetto più dannoso dell’eccessiva indulgenza nel cibo è il modo in cui danneggia la nostra salute. La Bibbia ci chiama a prenderci cura dei nostri corpi e ad onorare Dio con loro (1 Corinzi 6: 19–20).

I critici di Gesù – i farisei spiritualmente ciechi e ipocriti – lo accusarono falsamente di gola perché si associava ai peccatori:

“Il Figlio dell’Uomo venne a mangiare e bere, e loro dissero: ‘Guardalo! Un ghiottone e un ubriacone, un amico di esattori delle tasse e peccatori! ‘ Tuttavia la saggezza è giustificata dalle sue azioni ”(Matteo 11:19, ESV).
Gesù visse come la persona normale ai suoi tempi. Mangiava e beveva normalmente e non era un asceta come Giovanni Battista . Per questo motivo, è stato accusato di mangiare e bere in eccesso. Ma chiunque osservasse onestamente il comportamento del Signore avrebbe visto la sua giustizia.

La Bibbia è estremamente positiva riguardo al cibo . Nell’Antico Testamento, diverse feste sono istituite da Dio. Il Signore paragona la conclusione della storia a una grande festa: la cena nuziale dell’Agnello. Il cibo non è il problema quando si tratta di golosità. Piuttosto, quando permettiamo alla brama di cibo di diventare il nostro padrone, allora siamo diventati schiavi del peccato:

Non lasciare che il peccato controlli il modo in cui vivi; non cedere ai desideri peccaminosi. Non lasciare che nessuna parte del tuo corpo diventi uno strumento del male per servire il peccato. Invece, datevi completamente a Dio, poiché eravate morti, ma ora avete una nuova vita. Quindi usa tutto il tuo corpo come strumento per fare ciò che è giusto per la gloria di Dio. Il peccato non è più il tuo padrone, perché non vivi più sotto i requisiti della legge. Invece vivi sotto la libertà della grazia di Dio. (Romani 6: 12–14, NLT)
La Bibbia insegna che i credenti devono avere un solo maestro, il Signore Gesù Cristo , e adorarlo da solo. Un cristiano saggio esaminerà attentamente il proprio cuore e i propri comportamenti per determinare se ha un malsano desiderio di cibo.

Allo stesso tempo, un credente non dovrebbe giudicare gli altri in merito al loro atteggiamento nei confronti del cibo ( Romani 14 ). Il peso o l’aspetto fisico di una persona potrebbero non avere nulla a che fare con il peccato di gola. Non tutte le persone grasse sono ghiottoni e non tutti i ghiottoni sono grassi. La nostra responsabilità di credenti è di esaminare attentamente la nostra vita e fare del nostro meglio per onorare e servire Dio fedelmente con i nostri corpi.

Versetti della Bibbia su Gluttony
Deuteronomio 21:20 (NIV ) Diranno
agli anziani: “Questo nostro figlio è testardo e ribelle. Non ci obbedirà. È un ghiottone e un ubriacone.

Giobbe 15:27 (NLT)
“Queste persone malvagie sono pesanti e prosperose; i loro fianchi si gonfiano di grasso. “

Proverbi 23: 20–21 ( ESV )
Non essere tra gli ubriaconi o tra i golosi mangiatori di carne, perché l’ubriacone e il ghiottone arriveranno in povertà e il sonno li vestirà di stracci.

Proverbi 25:16 (NLT)
Ti piace il miele? Non mangiare troppo, o ti farà star male!

Proverbi 28: 7 (NIV)
Un figlio esigente obbedisce alle istruzioni, ma un compagno di ghiottoni disonora suo padre.

Proverbi 23: 1–2 (NIV)
Quando ti siedi per cenare con un sovrano, nota bene ciò che ti sta davanti e metti un coltello in gola se ti viene data la gola.

Ecclesiaste 6: 7 (ESV)
Tutta la fatica dell’uomo è per la sua bocca, ma il suo appetito non è soddisfatto.

Ezechiele 16:49 (NIV)
“Ora questo era il peccato di tua sorella Sodoma: lei e le sue figlie erano arroganti, sovralimentate e indifferenti; non hanno aiutato i poveri e i bisognosi. “

Zaccaria 7: 4–6 (NLT)
Il Signore degli eserciti del cielo mi ha inviato questo messaggio in risposta: “Di ‘a tutto il tuo popolo e ai tuoi sacerdoti,’ Durante questi settant’anni di esilio, quando digiunasti e pianti in estate e all’inizio autunno, è stato davvero per me che stavi digiunando? E anche adesso nelle tue feste sacre, non mangi e bevi solo per far piacere a te stesso? ‘”

Marco 7: 21–23 (CSB)
Poiché dall’interno, fuori dal cuore delle persone, nascono pensieri malvagi, immoralità sessuali, furti, omicidi, adulteri, avidità, azioni malvagie, inganno, autoindulgenza, invidia, calunnia, orgoglio e follia . Tutte queste cose malvagie provengono dall’interno e contaminano una persona. “

Romani 13:14 (NIV)
Piuttosto, vestitevi con il Signore Gesù Cristo e non pensate a come gratificare i desideri della carne.

Filippesi 3: 18–19 (NLT)
Perché te l’ho già detto spesso, e lo dico ancora con le lacrime agli occhi, che ci sono molti la cui condotta dimostra che sono davvero nemici della croce di Cristo. Sono diretti alla distruzione. Il loro dio è il loro appetito, si vantano di cose vergognose e pensano solo a questa vita qui sulla terra.

Galati 5: 19–21 (NIV)
Gli atti della carne sono evidenti: immoralità sessuale, impurità e dissolutezza; idolatria e stregoneria; odio, discordia, gelosia, attacchi di rabbia, ambizione egoistica, dissensi, fazioni e invidia; ubriachezza, orge e simili. Ti avverto, come ho fatto prima, che coloro che vivono così non erediteranno il regno di Dio.

Tito 1: 12–13 (NIV)
Uno dei profeti di Creta lo ha detto: “I cretesi sono sempre bugiardi, bruti malvagi, ghiotti pigri”. Questo detto è vero. Perciò rimproverali bruscamente, affinché siano sani nella fede.

Giacomo 5: 5 (NIV)
Hai vissuto sulla terra nel lusso e nell’autoindulgenza. Vi siete ingrassati nel giorno della macellazione.

Articoli correlati