Covid: a San Valentino ritorna il segno di pace nella Messa

I vescovi nel consiglio episcopale hanno evidenziato l ‘ importanza del segno di pace che era stato interrotto lo scorso anno per evitare il contagio covid . Durante la celebrazione della Santa Messa veniva completamente oscurato il passaggio di “ pace “ , poiché il segno di pace come insegna la chiesa avviene con una stretta di mano.

Il consiglio vescovale fa chiarezza su questo punto , il testo Sacro non esplicita il gesto della stretta di mano , ma il segno della pace può avvenire anche in altri modi. Uno potrebbe essere quello girarsi e guardare l’altro negli occhi, un altro potrebbe essere un mezzo inchino rivolto ai vicini , o addirittura entrambi le cose lo sguardo accompagnato dall’ inchino.

I vescovi sostengono che sia la scelta più giusta di contatto quella di guardarsi negli occhi anziché toccarsi “ gomito contro gomito” come un normale saluta da piazza .Pare che a partire dal 14 febbraio il giorno di San Valentino protettore dell’amore e ricorda la festa degli innamorati riprenderà l il “ gesto di pace” in forma diversa ma comunque con il significato di sempre .

cronaca news di Mina del Nunzio

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

Famiglia indiana costretta a lasciare il villaggio

Famiglia indiana costretta a lasciare il villaggio

Amazon cancella il libro evangelico

Amazon cancella il libro evangelico

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo