Cristiani perseguitati in Cina, 28 fedeli detenuti dalla polizia (VIDEO)

Tre cristiani sono stati posti in detenzione amministrativa per 14 giorni in Cina.

La Chiesa Pregate per la prima pioggia è pesantemente perseguitata dal Partito Comunista Cinese. Arrestato nel 2018, Wang Yi, il suo pastore anziano, condannato per “incitamento alla sovversione del potere statale e affari illegali” a 9 anni di carcere, si trova in carcere.

Lunedì scorso, 23 agosto, mentre i cristiani si radunavano per il culto, la polizia ha effettuato una perquisizione.

Gli agenti, che affermano che i cristiani sono stati denunciati per assembramento illegale, ha ritirato le carte d’identità di tutti i presenti e ha recuperato il cellulare del pastore Dai Zhichao.

La polizia ha permesso loro di consumare il pasto comune e poi ha prelevato tutti i presenti, compresi dieci bambini. Sono stati risparmiati solo un cieco e un’anziana signora.

Il 18 luglio scorso la polizia aveva chiesto al gruppo di non incontrarsi più. Secondo quanto riferito, “ogni volta che il gruppo si incontra, qualcuno sarà arrestato”.

Secondo la Early Rain Covenant Church, il pastore Dai Zhichao, sua moglie e un altro cristiano, He Shan, sono stati posti in detenzione amministrativa per 14 giorni.

"Contattiamo i cristiani in Afghanistan ma tacciono"

"Contattiamo i cristiani in Afghanistan ma tacciono"

In Messico ai Cristiani è stato negato l'accesso all'acqua a causa della loro fede

In Messico ai Cristiani è stato negato l'accesso all'acqua a causa della loro fede

In Cina cristiani obbligati a pregare per i soldati comunisti morti

In Cina cristiani obbligati a pregare per i soldati comunisti morti

Donne sempre più oppresse dai talebani, il regolamento delle università

Donne sempre più oppresse dai talebani, il regolamento delle università

200 musulmani circondano una chiesa e fanno rimuovere la croce

200 musulmani circondano una chiesa e fanno rimuovere la croce

Musulmano arrestato con l'accusa di blasfemia, ha detto che la Bibbia è finzione

Musulmano arrestato con l'accusa di blasfemia, ha detto che la Bibbia è finzione

Afghanistan, i credenti sono in pericolo, "hanno bisogno della nostre preghiere"

Afghanistan, i credenti sono in pericolo, "hanno bisogno della nostre preghiere"