Devozione al Sacro Cuore ogni giorno: preghiera del 16 Dicembre

LE PROMESSE DEL S. CUORE
1 Darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato.

2 Io metterò la pace nelle loro famiglie.

3 Io li consolerò in tutte le loro afflizioni.

4 Io sarò il loro sicuro rifugio in vita e specialmente in punto di morte.

5 Io spanderò le più abbondanti benedizioni sopra tutte le loro imprese.

6 I peccatori troveranno nel mio cuore la fonte e l’o-ceano della misericordia.

7 Le anime tiepide diventeranno fervorose.

8 Le anime fervorose s’innalzeranno rapidamente a grande perfezione.

9 Io benedirò le case dove l’immagine del mio Sacro Cuore sarà esposta e venerata

10 Io darò ai Sacerdoti il dono di commuovere i cuori più induriti.

11 Le persone che propagheranno questa mia devozio-ne avranno il loro nome scritto nel mio Cuore e non ne sarà mai cancellato.

12 A tutti quelli che per nove mesi consecutivi si co-municheranno al primo venerdì di ogni mese io prometto la grazia della penitenza finale; essi non morranno in mia disgrazia, ma riceveranno i sacra-menti e il mio Cuore sarà loro sicuro asilo in quel momento estremo.

PREGHIERA
Io ti saluto, o Sacro Cuore di Gesù, fonte viva e vivificante della vita eterna, tesoro infinito della divinità, fornace ardente del divino amore. Tu sei il luogo del mio rifugio, l’asilo della mia sicurezza. O mio amabile Salvatore, accendi il mio cuore di quell’amore ardentissimo che infiamma il tuo Cuore; versa nel mio cuore le grandi grazie che trovano la fonte viva nel tuo Cuore; fa’ che la tua volontà diventi la mia volontà e che ad essa sia sempre conforme, perché io desidero che per l’avvenire la tua santa volontà sia la regola di tutti i miei desideri e di tutte le mie azioni. Amen.

COMMENTO ALLA PRIMA PROMESSA DEL SACRO CUORE DI GESU’
“DARO’ AI MIEI DEVOTI TUTTE LE GRAZIE NECESSARIE AL LORO STATO”.

è la traduzione questa del grido di Gesù che si rivolge alle folle di tutto il mondo: «o voi che andate ansimando sotto il peso della fatica, venite a me e vi ristorerò».

Come la sua voce raggiunge tutte le coscienze, così le sue grazie arrivano ovunque una creatura umana respira e si rin-nova ad ogni battito del Suo Cuore. Gesù invita tutti a disse-tarsi in una maniera unica. Il Sacro Cuore ha mostrato il Suo Cuore trafitto perché gli uomini vi attingessero la vita e l’attingessero più abbondantemente di quanto non l’abbiano attinta per il passato. Gesù promette grazia di una efficacia tutta particolare per adempiere gli obblighi del proprio stato a chi sul serio praticherà la devozione così amabile.

Dal Suo Cuore Gesù fa sgorgare una fiumana di aiuti inter-ni: buone ispirazioni, soluzioni di problemi che balenano improvvise, spinte interiori, vigore insolito nella pratica del bene.

Da quel Cuore divino sgorga una seconda fiumana, quella degli aiuti esterni: utili amicizie, affari provvidenziali, pericoli scampati, salute riacquistata.

Genitori, padroni, operai, domestiche, maestri, medici, avvocati, commercianti, industriali, tutti nella devozione al Sacro Cuore troveranno la difesa dal tragico quotidiano ed il ristoro nella loro stanchezza. Ed a ciascuno in particolare il Sacro Cuore desidera prodigare innumerevoli grazie in ogni stato, in ogni evento, in qualsiasi ora.

Come il cuore dell’uomo irrora ad ogni battito le singole cellule dell’organismo, così il Cuore di Gesù per ogni palpito irrora con la sua grazia tutti e singoli i fedeli suoi.

Articoli correlati