Devozione al Sacro Cuore ogni giorno: preghiera dell’11 Gennaio

Atto di consacrazione per tutti i giorni.
Immacolata Regina dei Cieli e Madre mia amabilissima! io… quantunque pieno di miserie e di bassezze, incoraggiato dal benevolo invito del Cuore di Gesù, desidero consacrarmi a Lui. Però, siccome conosco bene la mia indegnità e la mia incostanza, voglio offrire tutte le mie opere per mezzo delle tue mani materne, affidando alle tue cure il farmi compiere bene tutte le mie risoluzioni.
CUORE DOLCISSIMO DI GESU’
Re di bontà e di amore, con piacere, con gratitudine e con piena deliberazione del mio animo, accetto questo soavissimo patto DI AVER TU CURA DI ME ED IO DI TE. Voglio che il mio sia tuo; tutto metto nelle tue mani benefiche:

LA MIA ANIMA, la salvezza eterna, la libertà, il progresso interiore, le stesse miserie.

IL MIO CORPO, la vita e la salute, TUTTO QUEL POCO DI BENE Che io posso e che per me offriranno altri in vita e dopo morte, nel caso che possa servirti. Ti consacro LA MIA FAMIGLIA, i miei beni, i miei affari, le mie occupazioni, ecc. ecc. Quantunque io desideri fare in tutto meglio che posso, tuttavia, voglio che Tu sia il Re che dispone, a suo piacere, d’ogni cosa; ed io mi sforzerò d’essere sempre d’accordo, anche se mi dovrà costare, con ciò che disporrà il tuo Cuore amante, sempre desideroso, in tutto, del mio bene.

Desidero, in cambio, o Cuore amabilissimo, che la vita che mi resta non sia vissuta inutilmente. Voglio far qualche cosa, anzi vorrei far molto, perchè tu possa regnare nel mondo. Voglio con preghiere prolungate o giaculatorie, con le azioni di ogni giorno, con le pene accettate con gioia, con le piccole vittorie su me stesso ed infine, con la propaganda, non restare, se è possibile, un solo momento senza fare qualche cosa per Te.

Fa’ che tutto porti il sigillo del tuo regno e della tua gloria fino all’ultimo mio respiro. Fa’ che esso sia il fermaglio d’oro, l’atto d’amore che chiuda tutta una vita di apostolato fervente. Così sia.

Articoli correlati