Dopo il coma mi è apparsa la Vergine Maria: un giovane testimone dell’aldilà

“Mi sono svegliato dal coma indotto, ed ero assonnato e guardandomi intorno, quando ho visto qualcosa di alto avvicinarsi a me.” “Mi sono reso conto che era la Vergine Maria, è atterrato alla mia destra, mi ha accarezzato la testa, mi ha girato la mano e mi ha toccato il viso senza dire nulla, poi è andato.”

Così racconta a Camilo Andres Avila Gomez il suo incontro con la Vergine Maria, sottolineando che poteva vederlo quando è uscito da un complicato intervento chirurgico a causa di un ictus che ha stretto la vita. Con solo 18 anni che si sono incontrati ieri, ha sofferto quella che è comunemente nota come trombosi nella sua parte destra.

Dopo la tua prima procedura in cui ti è stato rimosso il lato destro del cranio e le valutazioni mediche hanno indicato probabilità molto basse che sopravvivono, afferma che aveva il segno divino. “Quando mi sono svegliato completamente, avevo un rosario nel braccio destro. ” Tutti sanno che non puoi entrare in niente quando si tratta di un intervento chirurgico, nemmeno con i vestiti “, ha detto. Camilo è sopravvissuto, ma il lato destro del suo corpo era paralizzato, tuttavia, oggi dopo quasi 3 mesi dall’incidente sono già avvenuti camminando senza canna e vite per raccontare la sua storia a molte persone che non hanno alcuna speranza di vita.

È iniziato con un mal di testa

Un mal di testa, che sembra molto comune per i più forti, è stato il primo allarme è stato Camilo. “Nel novembre dello scorso anno, sono andato alle Isole del Rosario con alcuni amici e lì ho avuto il peggior mal di testa della mia vita, ho sentito che sarei esploso, era come un barbone, barbone, barbone !.” Ho pensato che fosse l’influenza e ho preso l’influenza, ma il dolore è continuato. “I miei amici pensavano che fossi ubriaco e hanno iniziato a idratarmi con il siero”, ha una grande lucidità.

“Io sono tornato a casa a dormire e il giorno dopo, quando sono andato a letto, sono caduto perché non avevo la metà del corpo.” Sono stato lì fino a quando mio padre non è stato nella stanza per trovarmi perché volevo sapere da me, perché non l’ho visto dal giorno prima; al vedermi ho dormito al suo fianco fino alla sera, e nel secondo tentativo di fermarmi, sono tornato a cadere. “Quindi essere avvisato, con l’aiuto di qualcuno sono andato su una macchina e mi ha portato in ospedale”, aggiunge.

Sua madre, Sandra Gómez, disse che “arrivando all’ospedale pensavano fosse ubriaco, fu sottoposto al test dell’etilometro e non trovò alcol nel suo corpo”. “I dottori hanno detto che le loro possibilità di vita erano molto poche e mi hanno anche detto che era in uno stato vegetativo”.

Pochi giorni senza mezzo teschio

Il giovane è stato in terapia intensiva alcuni giorni fino a quando non è stato operato. “Camilo è stato coperto con un’arteria nel cervello e questo ostacolo ha causato una paralisi che le persone comunemente conosciute come trombosi sul lato destro, il che significa che la persona non può muovere metà del corpo.” A scapito della parte destra del cervello, questo si infiammò notando un aumento della base del cranio che a un certo punto arrivò a commettere il suo stato neurologico e lo portò in coma. “Facendo esami neurologici, non ha incontrato stimoli normali e ha avuto pupille dilatate, il che di solito indica che il paziente morirà, anche se alla fine può sopravvivere”, spiega Juan Carlos Benedetti, neurochirurgo che fa parte del team medico che ha eseguito la procedura.

“Abbiamo dovuto lasciare il paziente privo del mezzo cranio, cioè rimuovere il mezzo osso del cranio e il ponte aperto o una membrana del cervello che è chiamata la madre dura per consentire al cervello infiammato di avere più spazio e non un tessuto a scacchiera sano”. “Il frammento di cranio rimosso, messo nell’addome del paziente per preservarlo e una volta che il paziente si è svegliato e ha recuperato il suo stato neurologico, si è rivolto a fare una ricostruzione ossea”, ha aggiunto. Il neurochirurgo ha affermato che questi casi sono molto rari nei bambini e nei giovani di età compresa tra Camilo e sono più comuni negli adulti più anziani.

Evoluzione molto veloce

La madre del Camilo nota che l’operazione in cui hai ricostruito il cranio a suo figlio è avvenuta il 17 dicembre. Non ancora due mesi da quando è successo, e Camilo già cammina senza canna. “I dottori dicono che è benedetto.” “Ha camminato tre settimane dopo l’intervento chirurgico con la canna e già a gennaio l’ha rilasciato”, ha detto sua madre. Lo stesso Camilo racconta la sua storia con tutta chiarezza. I medici hanno spiegato che ciò è dovuto al fatto che l’area interessata non era di sinistra, che è responsabile dei centri linguistici. Dice di sentirsi come un miracolo.

“I responsabili di questo oggi mi stanno riprendendo, sono principalmente Dio e la Vergine, la mia famiglia, i miei amici, le persone nella mia scuola, un buon trattamento e la conoscenza del team medico.” Non voglio essere lasciato indietro e non rimarrò indietro, voglio andare avanti con la mia vita, mi laureo, voglio vivere e vivere con la stessa fede in Dio. Credo che ci siano miracoli e oggi mi considero uno di loro. “Quando mi hanno visto poche speranze di vita, non solo ho vissuto ma mi sono ripreso e mi sto ancora riprendendo, ora devo sforzarmi di muovere il braccio e sicuro che mi sposterò, con l’aiuto di Dio e della Vergine”, esprime Camilo.

Camilo è il secondo di tre fratelli. Quest’anno si è diplomato alla scuola britannica e vuole studiare business internazionale a Bogotà, accanto a suo fratello maggiore, Juan David. Continua a fare le loro terapie e, sebbene non riesca ancora a muovere il braccio destro, assicura che con la fede in Dio si muoverà. Nel frattempo si dedica a raccontare la sua storia per dare speranza alla vita e ringraziare Dio per tutto ciò che è stato possibile e che sembrava impossibile. “Ho due compleanni, uno è il 4 febbraio e l’altro è il 16 novembre, che è stato il primo intervento, perché dopo sono tornato alla nascita”, finisce.

3 cose che ogni Cristiano dovrebbe fare, tu le fai?

3 cose che ogni Cristiano dovrebbe fare, tu le fai?

Sai chi è il Santo che, per primo, usò il termine 'Cristiani'?

Sai chi è il Santo che, per primo, usò il termine 'Cristiani'?

Quanto tempo Cristo resta nell'Eucaristia dopo avere ricevuto la Comunione?

Quanto tempo Cristo resta nell'Eucaristia dopo avere ricevuto la Comunione?

Le ultime parole di Cristo sulla Croce, ecco quali sono state

Le ultime parole di Cristo sulla Croce, ecco quali sono state

Cosa sono i peccati veniali? Qualche esempio per riconoscerli

Cosa sono i peccati veniali? Qualche esempio per riconoscerli

Spirito Santo, ci sono 5 cose che (forse) non sai, eccole

Spirito Santo, ci sono 5 cose che (forse) non sai, eccole

Cos'è la Pentecoste? E i simboli che la rappresentano?

Cos'è la Pentecoste? E i simboli che la rappresentano?