Faccia a faccia con Gesù

Mio caro Gesù sono di fronte a te. Tra le mani ho un libro di preghiere con testi pure belli ma lo chiudo e ti esprimo a mie parole quello che ho nel cuore.

Vorrei tanto, mio caro Gesù, stare con te ogni giorno. Vorrei sentire il battito del tuo cuore, la tua presenza, vorrei pregarti e ascoltare la tua voce. Ma il lavoro, la famiglia, gli affari, gli impegni, mi portano lontano da te e quando stanco arrivo la sera mi resta solo di rivolgerti un pensiero e di chiederti il tuo aiuto per il giorno seguente.

Poi Gesù guardo i miei tanti peccati. Mi rendo conto che sono il peggiore dei tuoi figli. Ma di te mi hanno parlato di misericordia, perdono, pietà, compassione. Io stesso leggendo il tuo Vangelo ho visto come predicavi il perdono e aiutavi i peccatori. Mio caro Gesù aiuta anche me. Spesso la vita ci porta ad essere quello che non siamo ma tu che conosci il cuore di ogni uomo e adesso vedi il mio cuore sai che io ti cerco per chiederti pietà. Mio caro Gesù abbi pietà di me e cancella tutte le mie colpe e come il ladrone pentito portami in Paradiso con te.

Mio caro Gesù io ho paura. Ho paura di perdere, ho paura di perderti. Tutta la mia vita è appesa ha un filo. Tutto ciò che ho, che possiedo, tutto ciò che tu mi hai dato è appeso a un filo. Ti prego Gesù prenditi cura di me come hai fatto fin adesso, come hai fatto sempre. Io senza di te non avevo niente, tutto viene da te e tu stammi vicino, guardami e dimmi quello che devo dare.
Mio Gesù io ho paura di perderti. Non voglio tra le varie vicende della vita stare lontano da te. Tu sei tutta la mia esistenza. Anche se durante il giorno faccio varie cose il centro di tutto sei tu mio caro e amato Gesù. Ti prego fa in modo che io possa sempre avere te come riferimento e tutto quello che ho, che faccio, viene da te e non dallo spirito del mondo che non mi da nulla.

Alla fine Gesù dovevo dirti le mie preghiere della sera come faccio sempre con il mio libro invece oggi ho deciso di stare faccia a faccia con te. E per questo voglio dirti, ti amo. Anche se non sembra, anche se non vesto abiti talari, anche se non prego tanto e non faccio opere di carità, anche se non sono un esempio di cristiano, mio caro Gesù io ti amo. Ti amo solo perchè ti amo. In me non c’è motivo e non c’è mai stato ma nel profondo del cuore nasce questo forte sentimento di amore verso di te. E anche se tu adesso mi dicessi che io sono a un passo dall’inferno io prima di entrare nel fuoco eterno ti chiedo un ultimo abbraccio, un ultimo saluto. Solo così potrei entrare nell’inferno con la quiete che pur stando lontano da te ti amo per sempre.

Mio caro Gesù ma io non voglio l’inferno io voglio te, la tua persona, la tua presenza, il tuo amore. Io voglio il tuo perdono. Io voglio essere l’adultera, il buon ladrone, la pecorella smarrita, zaccheo, il figliol prodigo. Io voglio essere amato da te. E sono felice della colpa commessa che ha generato il tuo perdono, il tuo amore verso di me.

Per sempre insieme Gesù. Sono frasi che spesso noi umani le diciamo agli affetti più cari come i figli, i genitori, le mogli. Ma io adesso ti dico per sempre insieme Gesù. Io questa frase la dico a te perché tutto ciò che ho viene da te e tu per me sei il solo, l’unico, di tutto quello che desidero per l’eterno. Ti amo Gesù per sempre insieme.

Scritto da Paolo Tescione

Articoli correlati