Fai di Gesù il tuo compagno di preghiera

7 modi per pregare secondo i tuoi impegni

Una delle pratiche di preghiera più utili che puoi intraprendere è quella di arruolare un amico di preghiera, qualcuno per pregare insieme a te, di persona, per telefono. Se questo è vero (e lo è), quanto sarebbe meglio rendere Gesù stesso il tuo compagno di preghiera?

“Come posso farlo?” Potresti chiedere.

“Pregando insieme con Gesù, pregando ciò che stai pregando”. Dopotutto, questo è ciò che significa veramente pregare “nel nome di Gesù”. Quando agisci o parli in nome di qualcuno, lo fai perché conosci e insegui i desideri di quella persona. Quindi fare di Gesù il tuo compagno di preghiera, per così dire, significa pregare secondo i tuoi impegni.

“Sì, ma come?” Potresti chiedere.

Risponderei: “Pregando le seguenti sette preghiere il più spesso e sinceramente possibile”. Secondo la Bibbia, ognuna è una preghiera di Gesù stesso:

1) “Ti lodo”.
Anche quando era frustrato, Gesù trovò delle ragioni per lodare suo Padre, dicendo (in uno di questi casi): “Ti lodo, Padre, Signore dei cieli e della terra, perché hai nascosto queste cose a i saggi e i dotti e li rivelarono ai bambini piccoli ”(Matteo 11:25, NIV). Parla di vedere il lato positivo! Loda Dio il più frequentemente e con fervore che puoi, poiché questa è la chiave per rendere Gesù il tuo compagno di preghiera.

2) “Sia fatta la tua volontà”.
In uno dei suoi momenti più bui, Gesù chiese a suo padre: “Se è possibile, che questo calice mi sia tolto. Eppure non come farò, ma come farai tu ”(Matteo 26:39, NIV). Qualche tempo dopo, dopo ulteriori preghiere, Gesù disse: “Sia fatta la tua volontà” (Matteo 26:42, NIV). Quindi, come Gesù, vai avanti e di ‘al tuo amorevole Padre celeste cosa vuoi e cosa speri, ma – per quanto difficile possa essere, per quanto tempo ci vuole – prega affinché la volontà di Dio sia fatta.

3) “Grazie”.
La preghiera più frequente di Gesù registrata nelle Scritture è una preghiera di ringraziamento. Gli scrittori del Vangelo lo riferiscono tutti “ringraziando” prima di nutrire la moltitudine e prima di celebrare la Pasqua con i suoi più stretti seguaci e amici. E, giunto alla tomba di Lazzaro a Betania, pregò ad alta voce (prima di chiamare Lazzaro fuori dalla tomba), “Padre, ti ringrazio di avermi ascoltato” (Giovanni 11:41, NIV). Quindi collabora con Gesù nel ringraziare, non solo ai pasti, ma anche in ogni occasione possibile e per ogni circostanza.

4) “Padre, glorifica il tuo nome”.
Mentre il momento della sua esecuzione si avvicinava, Gesù pregò: “Padre, glorifica il tuo nome!” (Luca 23:34, NIV). La sua più grande preoccupazione non era per la sua sicurezza e prosperità, ma per Dio essere glorificato. Quindi, quando preghi, “Padre, glorifica il tuo nome”, puoi essere sicuro che stai collaborando con Gesù e stai pregando insieme con Lui.

5) “Proteggi e unifica la tua chiesa”.
Uno dei capitoli più commoventi dei Vangeli è Giovanni 17, che registra la preghiera di Gesù per i Suoi seguaci. La sua preghiera ha dimostrato santa passione e intimità mentre pregava: “Santo Padre, proteggili con il potere del tuo nome, il nome che mi hai dato, affinché siano uno come noi” (Giovanni 17:11, NIV). Quindi collabora con Gesù nel pregare che Dio protegga e unisca la Sua chiesa in tutto il mondo.

6) “Perdona loro”.
Nel mezzo della sua esecuzione, Gesù pregò per coloro le cui stesse azioni avrebbero causato non solo il suo dolore ma anche la sua morte: “Padre, perdona loro, perché non sanno cosa stanno facendo” (Luca 23:34, NIV). Quindi, come Gesù, prega affinché gli altri siano perdonati, anche quelli che ti hanno ferito o offeso.

7) “Nelle tue mani commetto il mio spirito”.
Gesù fece eco alle parole di un salmo attribuito al suo antenato David (31: 5) quando pregò sulla croce, “Padre, nelle tue mani commetto il mio spirito” (Luca 23 : 46, NIV). È una preghiera che è stata pregata per secoli come parte delle preghiere serali nella liturgia quotidiana che molti cristiani osservano. Quindi perché non pregare con Gesù, forse anche ogni notte, mettendo coscientemente e riverentemente te stesso, il tuo spirito, la tua vita, le tue preoccupazioni, il tuo futuro, le tue speranze e i tuoi sogni, nella sua cura amorevole e onnipotente?

Se preghi regolarmente e sinceramente queste sette preghiere, non pregherai solo in collaborazione con Gesù; diventerai sempre più simile a Lui nella tua preghiera. . . e nella tua vita.

Chiesa: la verginità consacrata

Chiesa: la verginità consacrata

Discussione del giorno "sesso prima del matrimonio"

Discussione del giorno "sesso prima del matrimonio"

Chiesa: differenza tra madrina e comare di fazzoletto

Chiesa: differenza tra madrina e comare di fazzoletto

l'incesto: perché la chiesa lo condanna?

l'incesto: perché la chiesa lo condanna?

3 cose da fare per avere un rapporto con Dio

3 cose da fare per avere un rapporto con Dio

Santa Faustina ci dice come pregare per gli altri

Santa Faustina ci dice come pregare per gli altri

Il peccato mortale: quello che devi sapere e perchè non trascurarlo

Il peccato mortale: quello che devi sapere e perchè non trascurarlo