Gesù è accanto a te aspettando che lo cerchi

Gesù era a poppa, addormentato su un cuscino. Lo svegliarono e gli dissero: “Maestro, non ti importa che stiamo morendo?” Si svegliò, sgridò il vento e disse al mare: “Calma! Stai fermo! ”Il vento cessò e c’era una grande calma. Marco 4: 38-39

E c’era una grande calma! Sì, questo è un riferimento alla quiete del mare, ma è un messaggio pronunciato sul tumulto che affrontiamo a volte nella vita. Gesù vuole portare una grande calma nelle nostre vite.

È così facile scoraggiarsi nella vita. È così facile concentrarsi sul caos che ci circonda. Che si tratti di una parola aspra e pungente da parte di un altro, di un problema familiare, di disordini civili, preoccupazioni finanziarie, ecc., Ci sono molte ragioni per cui ognuno di noi cade nella trappola della paura, della frustrazione, della depressione e dell’ansia.

Ma fu per questo motivo che Gesù permise che questo evento avesse luogo con i Suoi discepoli. Salì sulla barca con i suoi discepoli e permise loro di sperimentare una violenta tempesta mentre dormiva, in modo da poter portare da questa esperienza un messaggio chiaro e convincente per tutti noi.

In questa storia, i discepoli si sono concentrati su una cosa: stavano morendo! Il mare li stava lanciando e temevano un disastro imminente. Ma attraverso tutto ciò, Gesù era lì che dormiva profondamente, aspettando che lo svegliassero. E quando lo svegliarono, prese il controllo della tempesta e portò la calma perfetta.

Lo stesso vale nelle nostre vite. Siamo così facilmente scossi dallo stress e dalle difficoltà della vita quotidiana. Così spesso ci lasciamo sopraffare dai problemi che affrontiamo. La chiave è girare gli occhi su Gesù. Vedilo lì, davanti a te, dormendo e aspettando che tu lo risvegli. È sempre lì, sempre in attesa, sempre pronto.

Svegliare nostro Signore è semplice come distogliere lo sguardo dal mare in tempesta e confidare nella sua divina presenza. Si tratta di fiducia. Fiducia totale e irremovibile. Ti fidi di lui?

Rifletti, oggi, su ciò che ti provoca ansia, paura o confusione quotidiane. Che cosa ti sembra lanciarti qua e là causandoti stress e preoccupazioni? Mentre vedi questo fardello, vedi anche Gesù lì con te, in attesa che tu venga da Lui con fiducia in modo che possa prendere il controllo di ogni situazione della vita in cui ti trovi. Ti ama e si prenderà davvero cura di te.

Signore, mi rivolgo a Te nel mezzo delle sfide della vita e desidero svegliarti per venire in mio aiuto. So che sei sempre vicino, aspettando che mi fidi di te in tutte le cose. Aiutami a volgere gli occhi su di te e ad avere fede nel tuo perfetto amore per me. Gesù io credo in te.

Articoli correlati