“Gesù ha dato la Sua vita per te”, Justin Bieber continua ad evangelizzare i suo 180 milioni di follower

Il cantante canadese Justin Bieber ha usato ancora una volta il suo account Instagram con 180 milioni di follower per parlare di Gesù.

Di recente, infatti, Justin Bieber ha condiviso sul suo account Instagram due post che testimoniano la sua Fede Cristiana.

Due pubblicazioni che richiamano verità bibliche essenziali da ricordare quando si attraversano momenti difficili.

La star, che ha vissuto momenti complicati prima di vivere una rinascita spirituale, condivide regolarmente questo tipo di incoraggiamento sui social media.

Nel suo post ci esorta a liberarci dalla vergogna che, come ci ricorda, “ci priva della nostra vera identità e ci scoraggia”. “Dio è un redentore!”, ha proclamato il cantante.

“Gesù ha dato la sua vita per te e per me affinché potessimo essere liberati dal peccato e dalla vergogna”, ha continuato Justin Bieber che ha concluso dicendo che “questa non è una bugia!”.

Nel secondo post ha scritto: “Sei amato, sei scelto, sei prezioso, sei bello, sei un miracolo, c’è speranza, sei sufficiente, Dio ha il controllo”.

"Il mio successo? Merito di Gesù", la rivelazione dell'attore Tom Selleck

"Il mio successo? Merito di Gesù", la rivelazione dell'attore Tom Selleck

Festa della Madonna della Salute a Venezia, la storia e le tradizioni

Festa della Madonna della Salute a Venezia, la storia e le tradizioni

Impressionante statua di Padre Pio in fondo al mare (FOTO) (VIDEO)

Impressionante statua di Padre Pio in fondo al mare (FOTO) (VIDEO)

5 bellissime frasi di Sandra Sabattini, la prima sposa Beata della Chiesa

5 bellissime frasi di Sandra Sabattini, la prima sposa Beata della Chiesa

4 segni che dicono che ti stai avvicinando a Cristo

4 segni che dicono che ti stai avvicinando a Cristo

Suor Cecilia è morta con questo sorriso, la sua storia

Suor Cecilia è morta con questo sorriso, la sua storia

Bimbo di 4 anni 'gioca' alla Messa (ma prende tutto sul serio)

Bimbo di 4 anni 'gioca' alla Messa (ma prende tutto sul serio)