I vescovi dell’Italia consentono l’assoluzione generale a Natale a causa della pandemia

I vescovi cattolici dell’Italia nord-orientale hanno affermato che il rischio di malattia in mezzo alla pandemia in corso costituisce una “grave necessità” che consente ai sacerdoti di conferire il sacramento della riconciliazione sotto la “Terza forma”, chiamata anche assoluzione generale, prima e durante il periodo natalizio.

L’assoluzione generale è una forma del Sacramento della Riconciliazione che può essere impartita, come definito dal diritto canonico , solo nei momenti in cui si ritiene che la morte sia imminente e non c’è tempo per ascoltare le confessioni dei singoli penitenti, o per un’altra “grave necessità . ”

La Penitenzieria Apostolica, dicastero della Curia Romana, ha emesso a marzo una nota in cui si afferma di ritenere che durante la pandemia COVID-19 si siano verificati casi che avrebbero costituito una grave necessità, e quindi reso lecita l’assoluzione generale, “soprattutto nei colpiti dal contagio pandemico e fino a quando il fenomeno non si placherà. “

Un penitente che riceve l’assoluzione in questo modo – a volte noto come assoluzione collettiva – deve anche confessare individualmente i suoi peccati mortali quando possibile.

La conferenza episcopale del Triveneto ha affermato la scorsa settimana di aver deciso di consentire l’amministrazione del sacramento in questo modo nelle loro diocesi dal 16 dicembre al 6 gennaio 2021 “a causa di una serie di difficoltà oggettive e anche per evitare altre infezioni e ulteriori rischi per la salute dei fedeli e dei ministri del sacramento “.

La decisione è stata presa in consultazione con la Penitenzieria Apostolica, responsabile per le questioni relative al perdono dei peccati.

I vescovi hanno sottolineato l’importanza di tenere separate le celebrazioni penitenziali comunitarie dalla Messa e di dare un’adeguata istruzione sulla “straordinarietà della forma adottata per il sacramento”.

Hanno anche incoraggiato ad insegnare ai cattolici “il dono del perdono e della misericordia di Dio, il senso del peccato e la necessità di una conversione reale e continua con l’invito a partecipare – il prima possibile – al sacramento stesso nella tradizione e nell’ordinario. modi e forme ”, cioè confessione individuale.

Il Triveneto è un’area storica nel nord-est dell’Italia che ora comprende tre regioni moderne. Comprende le città di Verona, Padova, Venezia, Bolzano e Trieste. La zona è talvolta indicata anche come Nord-Est o Tre Venezie.

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo