Il messaggio di papa Francesco per la Quaresima “il tempo di condividere fede, speranza e amore”

Mentre i cristiani pregano, digiunano e fanno l’elemosina durante la Quaresima, dovrebbero anche considerare di sorridere e offrire una parola gentile alle persone che si sentono sole o spaventate a causa della pandemia di coronavirus, ha detto Papa Francesco. “L’amore si rallegra nel vedere gli altri crescere. Quindi soffre quando gli altri sono angosciati, soli, malati, senza tetto, disprezzati o bisognosi ”, ha scritto il papa nel suo messaggio per la Quaresima 2021. Il messaggio, diffuso dal Vaticano il 12 febbraio, si concentra sulla Quaresima come “un tempo per rinnovare fede, speranza e amore” attraverso le pratiche tradizionali di preghiera, digiuno ed elemosina. E andando a confessarsi. In tutto il messaggio, Papa Francesco ha sottolineato come le pratiche quaresimali non solo promuovano la conversione individuale, ma dovrebbero anche avere un impatto sugli altri. “Ricevendo il perdono nel sacramento che è al centro del nostro processo di conversione, possiamo a nostra volta diffondere il perdono agli altri”, ha detto. “Avendo ricevuto il perdono noi stessi, possiamo offrirlo attraverso la nostra disponibilità ad entrare in un dialogo attento con gli altri e a dare conforto a coloro che provano dolore e dolore”.

Il messaggio del papa conteneva diversi riferimenti alla sua enciclica “Fratelli Tutti, sulla fraternità e l’amicizia sociale”. Ad esempio, ha pregato che durante la Quaresima i cattolici fossero “sempre più preoccupati di ‘pronunciare parole di conforto, forza, consolazione e incoraggiamento, e non parole che umiliano, rattristano, rabbia o mostrano disprezzo'”, una citazione dall’enciclica. “Per dare speranza agli altri, a volte basta semplicemente essere gentili, essere ‘disposti a mettere da parte tutto il resto per mostrare interesse, per dare il dono di un sorriso, per dire una parola di incoraggiamento, per ascoltare in mezzo all’indifferenza generale ‘”, ha detto, citando di nuovo il documento. Le pratiche quaresimali di digiuno, elemosina e preghiera sono state predicate da Gesù e continuano ad aiutare i credenti a sperimentare ed esprimere la conversione, ha scritto il papa. “La via della povertà e dell’abnegazione” attraverso il digiuno, “la sollecitudine e la cura amorevole per i poveri” attraverso l’elemosina e il “dialogo infantile con il Padre” attraverso la preghiera, ha detto, “ci rendono possibile vivere una vita di fede sincera , speranza viva e carità efficace “.

Papa Francesco ha sottolineato l’importanza del digiuno “come forma di abnegazione” per riscoprire la propria totale dipendenza da Dio e per aprire il cuore ai poveri. “Il digiuno implica la liberazione da tutto ciò che ci appesantisce – come il consumismo o un eccesso di informazione, vera o falsa che sia – per aprire le porte del nostro cuore a chi viene da noi, povero di tutto, eppure pieno di grazia e verità: il figlio di Dio nostro salvatore. ” Il Cardinale Peter Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, presentando il messaggio in una conferenza stampa, ha anche insistito sull’importanza del “digiuno e di tutte le forme di astinenza”, ad esempio rinunciando a “guardare la TV così possiamo andare in chiesa, pregare o dire un rosario. È solo attraverso l’abnegazione che ci discipliniamo per poter distogliere lo sguardo da noi stessi e riconoscere l’altro, fare i conti con i suoi bisogni e creare così accesso a benefici e beni per le persone ”, garantendo il rispetto della loro dignità e dei loro diritti. Mons. Bruno-Marie Duffe, segretario del dicastero, ha affermato che in un momento di “ansia, dubbio e talvolta persino disperazione” a causa della pandemia COVID-19, la Quaresima è un tempo per i cristiani “per percorrere la via con Cristo verso una nuova vita e un nuovo mondo, verso una nuova fiducia in Dio e nel futuro “.

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo