Il vescovo venezuelano, 69 anni, muore di COVID-19

La Conferenza episcopale venezuelana (CEV) ha annunciato venerdì mattina che il 69enne vescovo di Trujillo, Cástor Oswaldo Azuaje, è morto per COVID- 19.

Diversi sacerdoti in tutto il paese sono morti di COVID-19 da quando la pandemia ha raggiunto il paese, ma Azuaje è il primo vescovo venezuelano a morire a causa della malattia.

Azuaje è nato a Maracaibo, Venezuela, il 19 ottobre 1951. Si è unito ai Carmelitani e ha completato la sua formazione in Spagna, Israele e Roma. Ha professato Carmelitano Scalzo nel 1974 ed è stato ordinato sacerdote il giorno di Natale del 1975 in Venezuela.

Azuaje ha assunto diverse responsabilità di leadership all’interno del suo Ordine religioso.

Nel 2007 è stato nominato Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi di Maracaibo e nel 2012 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Vescovo di Trujillo.

“L’episcopato venezuelano si unisce al dolore per la morte di nostro fratello nel ministero episcopale, rimaniamo in comunione con la speranza cristiana nella promessa della risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo”, dice la breve dichiarazione.

Il Venezuela ha 42 vescovi attivi.

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

Il nunzio apostolico in Iraq risulta positivo al COVID-19

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

La nuova moneta italiana onorerà gli operatori sanitari

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo