Infermiera cristiana costretta a lasciare il lavoro per avere indossato una Croce

Un’infermiera cristiana del Regno Unito ha intentato una causa contro una sezione del NHS (National Health Service) per licenziamento illecito dopo essere stata costretta a lasciare il lavoro per aver indossato una collana con una croce.

Mary Onuoha, che ha prestato servizio come infermiera per 18 anni, testimonierà in tribunale che per molti anni ha indossato senza problemi la sua collana con la croce al Croydon University Hospital. Nel 2015, però, i suoi capi hanno cominciato a fargli pressioni per toglierla o nasconderla.

Nel 2018 la situazione è diventata più ostile, quando i capi del Croydon Health Services NHS Trust hanno chiesto all’infermiera di rimuovere la croce perché violava il codice di abbigliamento e metteva a rischio la salute dei pazienti.

La donna britannica di 61 anni ha assicurato che le politiche dell’ospedale erano di per sé contraddittori poiché sembravano non avere senso con l’ordine che le imponeva di portare sempre alcune corde speciali intorno al collo.

Allo stesso modo, il codice di abbigliamento dell’ospedale afferma che i requisiti religiosi sarebbero stati trattati con “sensibilità”.

I rapporti indicano che le autorità dell’ospedale le avrebbero permesso di indossare la collana finché non fosse stata in vista e che sarebbe stato richiamata se non si fosse conformata.

Dopo aver rifiutato di rimuovere o nascondere la Croce, la signora Onuoha ha raccontato che ha cominciato a ricevere incarichi non amministrativi.

Nell’aprile 2019 ha ricevuto un ultimo avvertimento scritto e successivamente, nel giugno 2020, ha lasciato il lavoro da sola a causa dello stress e della pressione.

Secondo Christian Today, gli avvocati del querelante sosterranno che le richieste dell’ospedale non erano basate su questioni di igiene o sicurezza, ma sulla visibilità della croce.

Parlando del caso, la signora Onuoha ha commentato di essere ancora scioccata dalla “politica” e dal trattamento che ha ricevuto.

“Questo è sempre stato un attacco alla mia fede. La mia croce è con me da 40 anni. Fa parte di me e della mia fede, e non ha mai fatto del male a nessuno”, ha detto.

“I pazienti spesso mi dicono: ‘Mi piace molto la tua croce’, rispondono sempre positivamente e questo mi rende felice. Sono orgogliosa di usarla perché so che Dio mi ama così tanto e ha attraversato questo dolore per me”, ha aggiunto.

Suor André Randon, la più anziana del mondo, ha sopravvissuto a 2 pandemie

Suor André Randon, la più anziana del mondo, ha sopravvissuto a 2 pandemie

Ucraina, l'appello dell'arcivescovo Gudziak: "Non facciamo scoppiare la guerra"

Ucraina, l'appello dell'arcivescovo Gudziak: "Non facciamo scoppiare la guerra"

Morto don Simone Vassalli per un malore, aveva 39 anni

Morto don Simone Vassalli per un malore, aveva 39 anni

Fu Santa Teresa de Avila a inventare le patatine fritte? È vero?

Fu Santa Teresa de Avila a inventare le patatine fritte? È vero?

Sanremo 2022, vescovo contro Achille Lauro e il suo 'autobattesimo'

Sanremo 2022, vescovo contro Achille Lauro e il suo 'autobattesimo'

Sacerdote di 40 anni ucciso mentre confessava

Sacerdote di 40 anni ucciso mentre confessava

'Lucifero' è il nome che una madre ha dato ad un figlio 'miracoloso'

'Lucifero' è il nome che una madre ha dato ad un figlio 'miracoloso'