La Bella promessa di Gesù a Catalina Rivas sul Santo Rosario…

catalina_01-723x347_c

Catalina Rivas vive a Cochabamba, in Bolivia. Nella prima metà degli anni ’90 è stata scelta da Gesù per trasmettere al mondo i Suoi messaggi di amore e misericordia. Catalina, che Gesù chiama “la Sua segretaria”, scrivendo sotto Sua dettatura, è in grado di riempire in pochi giorni centinaia di pagine di quaderno, fitte di testo. Per scrivere i tre quaderni da cui venne tratto il libro “La Grande Crociata dell’Amore”, Catalina, impiegò appena 15 giorni. Gli esperti rimasero impressionati dalla notevole quantità di materiale che la donna aveva scritto in così poco tempo. Ma rimasero colpiti ancor di più dalla bellezza, dalla profondità spirituale e dalla indubbia validità teologica dei suoi messaggi, considerando per altro il fatto che Catalina non aveva terminato le scuole medie superiori, né tantomeno possedeva alcuna preparazione in campo teologico.

Catalina nell’introduzione di uno dei suoi libri scrive: “Io, indegna Sua creatura, sono diventata improvvisamente la Sua segretaria…Io che non ho mai saputo niente di teologia né ho letto mai la Bibbia…improvvisamente ho iniziato a conoscere l’Amore del mio Dio, che è anche il tuo…I Suoi fondamentali insegnamenti ci rivelano che l’unico amore che non mente, non inganna, non ferisce, è il Suo; egli ci invita a vivere quell’amore attraverso numerosi messaggi, uno più bello dell’altro”.

I messaggi contengono verità teologiche che, nonostante la loro intrinseca complessità, vengono espresse con una semplicità ed una immediatezza sconcertanti. I messaggi contenuti nei libri di Catalina rivelano la speranza fondata sull’immenso amore di Dio. Un Dio di immensa misericordia ma allo stesso tempo un Dio di giustizia che non viola la nostra libera volontà.

Catalina Rivas ha avuto dalla Madonna e Gesù anche dei messaggi sul Santo Rosario. Ad uno dei massaggi dato direttamente da Gesù è legata una promessa bellissima.
I messaggi sono questi:
23 gennaio 1996 La Madonna

“Figli miei, recitate con più frequenza il Santo Rosario, però fatelo con devozione e con amore; non fatelo per abitudine o per timore…”

23 gennaio 1996 La Madonna

“Recitate il Santo Rosario, meditando prima ogni mistero; fatelo molto adagio, perché arrivi alle mie orecchie come un soave sussurro d’amore; fatemi sentire il vostro amore di figli in ogni parola che recitate; non lo fate per obbligo, né per compiacere i vostri fratelli; non fatelo con gridi da fanatici, né in forma sensazionalistica; tutto ciò che fate con allegria, pace e amore, con umile abbandono e semplicità da bambini, sarà ricevuto come un balsamo soave e rinfrescante per le piaghe del mio grembo.”

15 ottobre 1996 Gesù

“Diffondete la sua devozione perché è la promessa di Mia Madre che se almeno un membro della famiglia lo recita tutti i giorni, Lei salverà quella famiglia. E questa promessa ha il sigillo della Divina Trinità.”

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo