La Cina critica il papa per i commenti sulla minoranza musulmana

Martedì la Cina ha criticato papa Francesco per un passaggio del suo nuovo libro in cui menziona le sofferenze del gruppo cinese di minoranza musulmana uigura.

Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian ha detto che le osservazioni di Francesco “non hanno alcun fondamento fattuale”.

“Le persone di tutti i gruppi etnici godono dei pieni diritti di sopravvivenza, sviluppo e libertà di credo religioso”, ha detto Zhao in un briefing quotidiano.

Zhao non ha menzionato i campi in cui sono stati detenuti più di 1 milione di uiguri e membri di altri gruppi di minoranza musulmana cinese. Gli Stati Uniti e altri governi, insieme a gruppi per i diritti umani, affermano che le strutture simili a una prigione hanno lo scopo di dividere i musulmani dalla loro eredità religiosa e culturale, costringendoli a dichiarare lealtà al Partito Comunista cinese e al suo leader, Xi Jinping.

La Cina, che inizialmente negava l’esistenza delle strutture, ora afferma che sono centri destinati a fornire formazione professionale e prevenire il terrorismo e l’estremismo religioso su base volontaria.

Nel suo nuovo libro Let Us Dream , previsto per il 1 dicembre, Francesco ha elencato i “poveri uiguri” tra gli esempi di gruppi perseguitati per la loro fede.

Francesco ha scritto sulla necessità di vedere il mondo dalle periferie e ai margini della società, “verso i luoghi del peccato e della miseria, dell’esclusione e della sofferenza, della malattia e della solitudine”.

In tali luoghi di sofferenza, “penso spesso ai popoli perseguitati: i Rohingya, i poveri uiguri, gli yazidi – quello che ha fatto loro l’ISIS è stato davvero crudele – o i cristiani in Egitto e Pakistan uccisi dalle bombe esplose mentre pregavano in chiesa “, Ha scritto Francis.

Francesco ha rifiutato di chiamare la Cina per la repressione delle minoranze religiose, compresi i cattolici, con grande sgomento dell’amministrazione Trump e dei gruppi per i diritti umani. Il mese scorso il Vaticano ha rinnovato il suo controverso accordo con Pechino sulla nomina dei vescovi cattolici, e Francesco è stato attento a non dire o fare nulla per offendere il governo cinese sull’argomento.

La Cina e il Vaticano non hanno avuto rapporti formali da quando il Partito Comunista ha tagliato i rapporti e ha arrestato i religiosi cattolici subito dopo aver preso il potere nel 1949

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa

Vaticano: abusi al Preseminario San Pio

Vaticano: abusi al Preseminario San Pio

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo

Papa Francesco elogia gli italiani morti nel Congo

Il papa: una lettera per le vittime del Congo

Il papa: una lettera per le vittime del Congo

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo

Il Papa celebra l'apparizione della Divina Misericordia

Il Papa celebra l'apparizione della Divina Misericordia

Il Vaticano prevede un deficit di quasi 50 milioni di euro a causa delle perdite del COVID

Il Vaticano prevede un deficit di quasi 50 milioni di euro a causa delle perdite del COVID