La differenza tra un sacramento e un sacramentale

La maggior parte delle volte, quando sentiamo oggi la parola sacramentale , viene usata come aggettivo, come qualcosa legato a uno dei sette sacramenti . Ma nella Chiesa cattolica, il sacramentale ha un altro significato, come un nome, che si riferisce a oggetti o azioni che la Chiesa ci raccomanda di ispirare devozione. Qual è la differenza tra un sacramento e un sacramentale?

Cosa dice il catechismo di Baltimora?
La domanda 293 del catechismo di Baltimora, che si trova nella Lezione ventitreesimo della Prima edizione della prima comunione e nella Lezione ventisette della Conferma, fa da cornice alla domanda e risponde in questo modo:

La differenza tra Sacramenti e Sacramentali è: 1 °, I Sacramenti furono istituiti da Gesù Cristo e i Sacramentali furono istituiti dalla Chiesa; 2 °, I Sacramenti danno grazia a se stessi quando non poniamo ostacoli sulla strada; i sacramentali eccitano in noi pia disposizioni, per mezzo delle quali possiamo ottenere grazia.
I Sacramentali sono solo tradizioni artificiali?
Leggendo la risposta data dal catechismo di Baltimora, potremmo essere tentati di pensare che i sacramentali come l’acqua santa, i rosari , le statue dei santi e gli scapolari sono semplici tradizioni artificiali, ninnoli o rituali (come il segno della croce ) che impostano noi cattolici a parte gli altri cristiani. In effetti, molti protestanti considerano l’uso dei sacramentali come superfluo nella migliore delle ipotesi e idolatrico nella peggiore.

Come i sacramenti, tuttavia, i sacramentali ci ricordano una realtà di fondo che non è evidente ai sensi. Il segno della croce ci ricorda il sacrificio di Cristo , ma anche il segno indelebile che è posto sulla nostra anima nel Sacramento del Battesimo . Statue e santini ci aiutano a immaginare la vita dei santi in modo che possiamo essere ispirati dal loro esempio a seguire Cristo più fedelmente.

Abbiamo bisogno dei sacramentali come abbiamo bisogno dei sacramenti?
Tuttavia, è vero che non abbiamo bisogno di alcun sacramentale nel modo in cui abbiamo bisogno dei sacramenti. Per fare solo l’esempio più ovvio, il battesimo ci unisce a Cristo e alla Chiesa; senza di essa, non possiamo essere salvati. Nessuna quantità di acqua santa e nessun rosario o scapolare può salvarci. Ma mentre i sacramentali non possono salvarci, non sono contrari ai sacramenti, ma complementari. In effetti, i sacramentali come l’acqua santa e il segno della croce, oli santi e candele benedette, sono usati nei sacramenti come segni visibili delle grazie conferite dai sacramenti.

La grazia dei sacramenti non è abbastanza?
Perché, tuttavia, i cattolici usano i sacramentali al di fuori dei sacramenti? La grazia dei sacramenti non è sufficiente per noi?

Mentre la grazia dei sacramenti, derivata dal sacrificio di Cristo sulla Croce, è certamente sufficiente per la salvezza, non possiamo mai avere troppa grazia per aiutarci a vivere vite di fede e virtù. Nel ricordarci di Cristo e dei santi e nel richiamare alla mente i sacramenti che abbiamo ricevuto, i sacramentali ci incoraggiano a cercare la grazia che Dio ci offre ogni giorno per crescere nell’amore per Lui e per i nostri simili.

Articoli correlati