La solennità di Gesù Cristo, Re dell’Universo,Domenica 22 novembre 2020

Buona solennità di Gesù Cristo, Re dell’Universo! Questa è l’ultima domenica dell’anno della Chiesa, il che significa che ci concentriamo sulle cose finali e gloriose a venire! Significa anche che la prossima domenica è già la prima domenica di Avvento.

Quando diciamo che Gesù è un re, intendiamo alcune cose. Primo, è il nostro pastore. In quanto nostro pastore, Egli desidera guidarci personalmente come farebbe un padre amorevole. Vuole entrare nella nostra vita personalmente, intimamente e con attenzione, non imponendosi mai ma offrendosi sempre come nostra guida. La difficoltà con questo è che è molto facile per noi rifiutare questo tipo di regalità. In qualità di Re, Gesù desidera guidare ogni aspetto della nostra vita e guidarci in ogni cosa. Desidera diventare il sovrano assoluto e il monarca delle nostre anime. Vuole che andiamo a Lui per tutto e che diventiamo sempre dipendenti da Lui. Ma non ci imporrà questo tipo di regalità. Dobbiamo accettarlo liberamente e senza riserve. Gesù governerà le nostre vite solo se ci arrendiamo liberamente. Quando ciò accade, però, il Suo Regno inizia a stabilirsi dentro di noi!

Inoltre, Gesù desidera che il Suo Regno inizi a essere stabilito nel nostro mondo. Innanzitutto questo avviene quando diventiamo Sue pecore e quindi diventiamo Suoi strumenti per aiutare a convertire il mondo. Tuttavia, come Re, ci chiama anche a stabilire la Sua regalità facendo in modo che la Sua verità e legge siano rispettate all’interno della società civile. È l’autorità di Cristo come Re che ci dà l’autorità e il dovere come cristiani di fare tutto il possibile per combattere le ingiustizie civili e creare rispetto per ogni persona umana. Tutta la legge civile alla fine ottiene la sua autorità da Cristo solo poiché è l’unico e solo Re universale.

Ma molti non Lo riconoscono come Re, quindi che dire di loro? Dobbiamo “imporre” la legge di Dio a coloro che non credono? La risposta è sia sì che no. Primo, ci sono alcune cose che non possiamo imporre. Ad esempio, non possiamo obbligare le persone ad andare a messa ogni domenica. Ciò ostacolerebbe la propria libertà di entrare in questo prezioso dono. Sappiamo che Gesù lo richiede da noi per il bene della nostra anima, ma deve ancora essere abbracciato liberamente. Tuttavia, ci sono alcune cose che dobbiamo “imporre” agli altri. La protezione dei nascituri, poveri e vulnerabili deve essere “imposta”. La libertà di coscienza deve essere scritta nelle nostre leggi. Anche la libertà di praticare apertamente la nostra fede (libertà religiosa) all’interno di qualsiasi istituzione deve essere “imposta”. E ci sono molte altre cose che potremmo elencare qui. Ciò che è importante sottolineare è che, alla fine di tutto, Gesù tornerà sulla Terra in tutta la Sua gloria e poi stabilirà il Suo Regno permanente e senza fine. A quel tempo, tutte le persone vedranno Dio così com’è. E la sua legge diventerà una cosa sola con la legge “civile”. Ogni ginocchio si piegherà davanti al grande Re e tutti conosceranno la verità. In quel momento, la vera giustizia regnerà e ogni male sarà corretto. Che giorno glorioso sarà quello!

Rifletti, oggi, sul tuo abbraccio a Cristo come Re. Governa veramente la tua vita in ogni modo? Gli permetti di avere il controllo completo sulla tua vita? Quando questo viene fatto liberamente e completamente, il Regno di Dio è stabilito nella tua vita. Lascia che regni Lui affinché tu possa convertirti e, attraverso di te, gli altri possano conoscerlo come Signore di tutti!

Signore, sei il re sovrano dell’Universo. Sei il Signore di tutti. Vieni a regnare nella mia vita e fai della mia anima la tua santa dimora. Signore, vieni a trasformare il nostro mondo e rendilo un luogo di vera pace e giustizia. Possa il tuo regno venire! Gesù io credo in te.

Maltrattamenti: come guarire dalle conseguenze

Maltrattamenti: come guarire dalle conseguenze

Oltre il perdono, meditazione del giorno

Oltre il perdono, meditazione del giorno

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: Quaresima un tempo di vera preghiera

Meditazione del giorno: Quaresima un tempo di vera preghiera