Le stimmate: alcune storie contro le leggi della natura

Le stimmate, alcune storie: Un fatto sorprendente riguardante le stimmate sono i numerosi casi documentati in cui varie leggi naturali, come la gravità, sono sospese. Ad esempio, vediamo nella vita della Serva di Dio, Domenica Lazzeri (1815-1848). Dove un rispettato osservatore, Lord Shrewsbury John Talbot, testimoniò nel 1837 mentre osservava Domenica sdraiata nel suo letto. “Invece di seguire il suo corso naturale, il il sangue scorreva verso l’alto sopra le dita dei piedi. Come farebbe se fosse sospesa su una croce “.

E poi, come possono quelli come Maria von Morl(1812-1868) che portava ininterrottamente le stimmate per 33 anni esatti. (Si noti ancora il numero simbolico 33) e San Padre Pio, che portò le stimmate per 50 anni. Non sviluppò alcun tipo di infezione nelle grandi ferite aperte sulle mani , piedi e fianchi nel corso di numerosi decenni? Com’è che non c’è mai stato un caso documentato di infezione nelle ferite. Di nessuna delle centinaia di stigmatici conosciuti?

Allo stesso tempo, come si può spiegare l’incredibile velocità con cui le ferite stigmatizzate di santa Gemma Galgani (e molte altre) guarivano ogni settimana? A partire dal giovedì sera, Gemma sarebbe stata trascinata in estasi. Presto avrebbe sviluppato la corona di ferite spinose sulla fronte. Entro venerdì a mezzogiorno, avrebbe avuto le stimmate sia sulle mani che sui piedi. Grandi ferite aperte che sanguinavano copiosamente, con le lenzuola del letto completamente sature di sangue.

Alle 15:00 di venerdì, tutte le ferite smetterebbero di sanguinare e inizierebbero a chiudersi. Il giorno successivo (sabato) le ferite sarebbero completamente guarite senza croste. In meno di 24 ore, l’unica prova delle grandi ferite delle dimensioni di un chiodo. Il pomeriggio prima sarebbe stata una cicatrice rotonda di colore biancastro, come testimoniato e testimoniato da numerose persone in molte occasioni. Chi è interessato alle testimonianze e ai disegni delle stimmate di Santa Gemma li può trovare qui.

Le stimmate alcune storie: Teresa Musco morta all’età di 33 anni


Le stimmate, alcune storie: Inoltre, nel caso della mistica e stigmatica italiana Teresa Musco (1943-1976), ad esempio, ci sono prove fotografiche in possesso. Il suo direttore spirituale di lunga data, padre Franco Amico, di Teresa che tiene una delle sue mani stigmatizzate verso un finestra. Poi si può vedere chiaramente la luce che splende attraverso un buco completo, chiara attraverso la sua mano.

Naturalmente, in circostanze normali una ferita così aperta normalmente richiederebbe un’attenzione medica immediata. La causa di una grave perdita di sangue, e anche per la prevenzione dell’infezione. Ma questo non è mai stato necessario per quanto riguarda le stimmate di Teresa, o qualsiasi altra stigmatizzazione che questo scrittore abbia mai avuto. leggere. In effetti, si può vedere chiaramente nella foto a sinistra l’ampiezza e la gravità della stigmatizzazione di Teresa. Al massimo, alcuni stigmatici indossano guanti larghi, principalmente per nascondere le ferite ai curiosi. Ma l’applicazione di antibiotici e bendaggi estesi non si rivela mai necessaria. Come è possibile che tali ferite non vengano infettate nelle persone che le hanno portate ininterrottamente per anni? La risposta è semplicemente che non sono ferite ordinarie e non provengono da mezzi ordinari. Hanno le loro origini in Dio e sono sostenute da Lui.

"Dio è reale", il racconto sovrannaturale del papà di Angelina Jolie

"Dio è reale", il racconto sovrannaturale del papà di Angelina Jolie

"Il Signore mi ha aiutato", Gianni Morandi e l'incidente, il racconto

"Il Signore mi ha aiutato", Gianni Morandi e l'incidente, il racconto

Poliziotto legge la Bibbia a una donna che vuole suicidarsi e la salva

Poliziotto legge la Bibbia a una donna che vuole suicidarsi e la salva

"Per la Grazia di Dio", bimbo di 7 anni salva la vita al padre e alla sorellina

"Per la Grazia di Dio", bimbo di 7 anni salva la vita al padre e alla sorellina

Madre abbraccia l'assassino del figlio e lo perdona, le sue toccanti parole

Madre abbraccia l'assassino del figlio e lo perdona, le sue toccanti parole

La mamma disse no all'aborto, Bocelli le ha dedicato una canzone (VIDEO)

La mamma disse no all'aborto, Bocelli le ha dedicato una canzone (VIDEO)

Annulla l'aborto per un "segno di Dio", ora la figlia ha 10 anni, la bellissima storia

Annulla l'aborto per un "segno di Dio", ora la figlia ha 10 anni, la bellissima storia