Lettera a Dio per l’anno che verrà

Caro Dio Padre siamo alla fine di questo anno e tutti adesso stiamo aspettando il nuovo che verrà. Ognuno di noi coltiva le sue speranze chi nel lavoro, chi nella salute, chi nella famiglia e tanti ma tanti desideri che ogni uomo possa avere. Io adesso caro Dio Padre ti scrivo questa lettera per affidarti il nuovo anno che verrà. Infatti molti uomini pur coltivando e cercando desideri pochi ti pregono e cercano la tua volontà ma la maggior parte cercano da se di sviluppare le loro cose non sapendo che nulla accade se tu non vuoi.

Caro Padre per questo anno potrei farti una lista di desideri sia miei, dei miei amici, dei miei parenti e anche di quello che il mondo ha bisogno, ma in realtà caro Dio noi tutti abbiamo bisogno di una sola cosa: il tuo figlio Gesù.

Caro Dio ormai sono oltre duemila anni che il mondo aspetta la sua venuta, pochi giorni fa abbiamo fatto memoria della sua nascita la sua prima venuta in questo mondo ma io adesso Padre Santo ti chiedo in questa lettera come desiderio per l’anno che verrà la sua venuta definitiva in questo mondo.

Caro Dio non ti chiedo di punire e giudicare il Mondo ma ti chiedo di salvare il mondo secondo i tuoi buoni progetti di bontà e misericordia. Solo così con la venuta di tuo figlio molti progetti mondani di uomini vanno a finire in secondo piano infatti molte distrazioni esistono in questo mondo perché si è perso l’obiettivo principale della vita, il tuo figlio Gesù Cristo.

Fa o Padre che il tuo figlio Gesù possa ristabilire la giustizia, possa togliere la fame di molti bambini, le guerre che devastano le zone povere del mondo. Il tuo figlio Gesù possa mettere fine all’attività dei prepotenti che usano gli uomini per la schiavitù, le donne per la prostituzione, i bambini per i loro business. Che la terra possa trovare le sue stagioni come una volta, i mari possano popolarsi di pesci e gli animali possano trovare uomini come il serafico Francesco che parlava con loro. Che tutti gli uomini possano capire che il mondo è una scuola della vita un giorno finirà e siamo tutti chiamati alla vita vera nel tuo regno eterno.

Caro Dio Padre noi vogliamo tuo figlio Gesù. Dopo duemila anni di storia alla fine di questo anno eleviamo al Cielo, sotto il tuo trono glorioso, questa nostra preghiera, questo desiderio per l’anno che verrà. Abbiamo tanti desideri da esprimere nella nostra vita ma tutto e spazzatura in paragone alla presenza del Re dei re.

Cari amici preghiamo Dio che ci mandi suo figlio non dimentichiamo che questo è l’obiettivo principale di noi Cristiani sin dai primi anni della fondazione della religione ma voi insegnate ai vostri figli ad aspettare la venuta di Gesù. Non insegnate come primeggiare, arricchirsi o essere tra i primi ma insegnate loro valori come il perdono, la pace e la carità. Solo così il buon Dio capendo che gli uomini sulla Terra hanno capito i veri valori della vita può compiere il suo regno altrimenti non può fare altro che aspettare affinché ogni uomo sia fedele alla sua presenza.

Caro Dio, caro Padre in questo nuovo anno insegnaci a capire il vero valore della nostra esistenza e fa che gli uomini e il mondo possano fare il vero progresso non nella tecnologia e la scienza ma nei rapporti umani e caricatevoli e nella conoscenza del suo Dio. Noi aspettiamo tuo figlio Gesù tu donaci la forza per vivere da veri cristiani questo incontro.

Scritto da Paolo Tescione 

Articoli correlati