Lourdes: il giorno dell’Immacolata guarisce miracolosamente

Cécile DOUVILLE de FRANSSU. Testimone della fede fino a 106 anni… Nata il 26 dicembre 1885 a Tornai (Belgio). Malattia : Peritonite tubercolare. Guarita il 21 settembre 1905, a 19 anni. Miracolo riconosciuto l’8 dicembre 1909 da Mons. Charles Gibier, vescovo di Versailles. Il 26 dicembre 1990, guardando questa donna che festeggia… 105 anni in famiglia, chi potrebbe immaginare che, all’età di 20 anni, la sua speranza di vita non andava oltre qualche mese, qualche anno al massimo! I familiari che la circondavano quel giorno vivono insieme a lei il suo ultimo compleanno. Non lo sanno naturalmente, ma ciascuno è cosciente del destino straordinario di questa vecchia signora amata ed affettuosa. Ricordi, ricordi… alcuni dei quali dolorosi. Un continuo supplizio dall’età di 14 anni le uccide lentamente il morale. La malattia le ha sciupato l’infanzia e potrebbe anche impedirle di divenire adulta: ha infatti un tumore bianco del ginocchio, vale a dire la tubercolosi. Dopo quattro o cinque anni di cure attente, senza successo apparente, viene deciso, nel giugno 1904, di tentare un intervento. Quasi nello stesso momento si manifesta una peritonite tubercolosa. I mesi passano, il suo stato peggiora. “Voglio andare a Lourdes!”. Quando esprime questo desiderio, nel maggio 1905, Cécile è quasi senza forze, si sente consumata dall’interno dai dolori e dalla febbre. Davanti ai pochi risultati e malgrado la precarietà del suo stato generale, il viaggio viene realizzato nel mese di settembre, non senza preoccupazione. A Lourdes, il 21 settembre 1905, con infinite precauzioni, viene condotta alle piscine, dalle quali esce guarita… e per molto tempo!

Articoli correlati