Meditazione del giorno: 40 giorni nel deserto

Il vangelo di Marco di oggi ci presenta una versione breve della tentazione di Gesù nel deserto. Matteo e Luca forniscono molti altri dettagli, come la triplice tentazione di Gesù da satana. Ma Marco afferma semplicemente il fatto che Gesù fu condotto nel deserto per quaranta giorni e fu tentato. “Lo Spirito scacciò Gesù nel deserto e rimase nel deserto per quaranta giorni, tentato da Satana. Era tra le bestie selvagge e gli angeli lo servivano”. Marco 1: 12–13

Ciò che è interessante notare è che è stato “Lo Spirito” a spingere Gesù nel deserto. Gesù non è andato là contro la sua volontà; Vi si recò liberamente secondo la volontà del Padre e sotto la guida dello Spirito Santo. Perché lo Spirito avrebbe guidato Gesù nel deserto per questo tempo di digiuno, preghiera e tentazione?

Prima di tutto, questo periodo di tentazione ebbe luogo immediatamente dopo che Gesù fu battezzato da Giovanni. E sebbene Gesù stesso non avesse bisogno spiritualmente di quel battesimo, queste due serie di eventi ci insegnano molto. La verità è che quando scegliamo di seguire Cristo e vivere il nostro battesimo, riceviamo una nuova forza per combattere il male. La grazia è lì. Come nuova creazione in Cristo, hai tutta la grazia di cui hai bisogno per vincere il maligno, il peccato e la tentazione. Gesù, quindi, ci ha dato un esempio per insegnarci questa verità. Fu battezzato e poi fu condotto nel deserto per affrontare il maligno in modo da dirci che anche noi possiamo vincere lui e le sue menzogne ​​malvagie. Mentre Gesù era nel deserto sopportando queste tentazioni, “gli angeli lo ministrarono”. Lo stesso vale per noi. Nostro Signore non ci lascia soli in mezzo alle nostre tentazioni quotidiane. Piuttosto, ci manda sempre i suoi angeli a servirci e ad aiutarci a sconfiggere questo vile nemico.

Qual è la tua più grande tentazione nella vita? Forse lotti con l’abitudine al peccato che fallisci di volta in volta. Forse è una tentazione della carne, o una lotta con rabbia, ipocrisia, disonestà o qualcos’altro. Qualunque sia la tua tentazione, sappi che hai tutto il necessario per superarla per la grazia che ti è stata data dal tuo Battesimo, rafforzata dalla tua Cresima e regolarmente alimentata dalla tua partecipazione alla Santissima Eucaristia. Rifletti, oggi, su qualunque siano le tue tentazioni. Guarda la Persona di Cristo che affronta quelle tentazioni con te e in te. Sappi che la sua forza ti viene data se credi in Lui con incrollabile fiducia.

Preghiera: Mio tentato Signore, hai permesso a Te stesso di sopportare l’umiliazione di essere tentato da satana stesso. Lo hai fatto per mostrare a me ea tutti i Tuoi figli che possiamo vincere le nostre tentazioni attraverso Te e con la Tua forza. Aiutami, caro Signore, a rivolgermi quotidianamente a Te con le mie lotte affinché tu possa essere vittorioso in me. Gesù io credo in te.

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo