preghiera del giorno

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno, pregare per la volontà di Dio: chiaramente questa è una domanda retorica di Gesù. Nessun genitore darebbe al figlio o alla figlia una pietra o un serpente se chiedessero cibo. Ma questo è ovviamente il punto. Gesù prosegue dicendo: “… quanto più il tuo Padre celeste darà cose buone a coloro che glielo chiedono”.

“Chi di voi porterebbe una pietra a suo figlio quando ha chiesto una pagnotta, o un serpente quando ha chiesto un pesce?” Matteo 7: 9–10 Quando preghi con profonda fede, nostro Signore ti darà quello che chiedi? Certamente no. Gesù ha detto: “Chiedete e vi sarà dato; cerca e troverai; bussate e la porta vi sarà aperta. ” Ma questa dichiarazione deve essere letta attentamente all’interno dell’intero contesto dell’insegnamento di Gesù qui. Il nocciolo della questione è che quando chiediamo sinceramente con fede “cose ​​buone”, cioè ciò che il nostro buon Dio vuole concederci, Egli non deluderà. Naturalmente, questo non significa che se chiediamo qualcosa a Gesù, ce la darà.

Quali sono quelle “cose ​​buone” che il nostro Signore ci darà sicuramente? Prima di tutto, è il perdono dei nostri peccati. Possiamo essere assolutamente certi che se ci umiliamo davanti al nostro buon Dio, specialmente nel Sacramento della Riconciliazione, ci sarà concesso il dono gratuito e trasformante del perdono.

Oltre al perdono dei nostri peccati, ci sono molte altre cose di cui abbiamo bisogno nella vita e ci sono molte altre cose che il nostro buon Dio vuole concederci. Ad esempio, Dio vorrà sempre darci la forza di cui abbiamo bisogno per vincere le tentazioni nella vita. Vorrà sempre provvedere ai nostri bisogni più elementari. Vorrà sempre aiutarci a crescere in ogni virtù. E sicuramente vuole portarci in paradiso. Sono queste le cose per le quali dobbiamo pregare specialmente ogni giorno.

Meditazione del giorno: Pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno, pregare per la volontà di Dio: ma che dire di altre cose, come un nuovo lavoro, più soldi, una casa migliore, l’accettazione in una certa scuola, una guarigione fisica, ecc.? Le nostre preghiere per queste e altre cose simili nella vita dovrebbero essere pregate, ma con un avvertimento. Il “avvertimento” è che preghiamo che sia fatta la volontà di Dio. Non la nostra. Dobbiamo riconoscere umilmente che non vediamo il quadro generale della vita e non sappiamo sempre cosa darà a Dio la più grande gloria in tutte le cose. Pertanto, potrebbe essere meglio che tu non ottenga quel nuovo lavoro, o sia accettato in questa scuola, o anche che questa malattia non finisca con la guarigione. Ma possiamo essere certi che Dio ci concederà sempre ciò che è meglio per noi e ciò che ci consente di dare a Dio la più grande gloria nella vita. La crocifissione di nostro Signore è un perfetto esempio. Pregò che quel calice gli fosse tolto, “ma non sia fatta la mia volontà, ma la tua. A tutto questo può serviti questa potente meditazione del giorno.

Rifletti, oggi, su come preghi. Preghi con distacco dal risultato, sapendo che il nostro Signore sa meglio? Ammetti umilmente che solo Dio sa cosa è veramente buono per te? Abbi fiducia che sia così e prega con completa fiducia che la volontà di Dio sia fatta in ogni cosa e puoi essere certo che risponderà a quella preghiera. Preghiera potente a Gesù: Caro Signore di infinita saggezza e conoscenza, aiutami a riporre sempre la mia fiducia nella Tua bontà e prendermi cura di me. Aiutami a rivolgermi ogni giorno a Te nel mio bisogno e ad avere fiducia che risponderai alla mia preghiera secondo la tua perfetta volontà. Metto la mia vita nelle Tue mani, caro Signore. Fai di me come desideri. Gesù io credo in te.

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Meditazione di oggi: non trattenere niente

Meditazione di oggi: non trattenere niente