Meditazione del giorno: Quaresima un tempo di vera preghiera

Ma quando preghi, vai nella tua stanza interna, chiudi la porta e prega tuo Padre in segreto. E tuo Padre che vede nel segreto ti ripagherà. Matteo 6: 6 Una delle parti più importanti della vera preghiera è che si svolge nel profondo della stanza interiore della tua anima. È lì nelle profondità interiori del tuo essere che incontrerai Dio. Santa Teresa d’Avila, una delle più grandi scrittrici spirituali della storia della nostra Chiesa, descrive l’anima come un castello in cui Dio dimora. Incontrarlo, pregarlo e comunicare con Lui richiede che entriamo nella camera più profonda e più interna di questo castello della nostra anima. È lì, nella dimora più intima, che si scopre la piena gloria e bellezza di Dio. Dio non è solo un Dio che è “là fuori”, lontano in Paradiso. È un Dio che è più vicino e più intimo di quanto potremmo mai immaginare. La Quaresima è un tempo, più di ogni altro periodo dell’anno, in cui dobbiamo sforzarci di fare quel viaggio interiore in modo da scoprire la presenza della Santissima Trinità.

Cosa vuole Dio da te questa Quaresima? È facile iniziare la Quaresima con impegni più superficiali, come rinunciare a un cibo preferito o fare una buona azione in più. Alcuni scelgono di usare la Quaresima come un momento per rimettersi in forma fisica, e altri decidono di dedicare più tempo alla lettura spirituale o ad altri esercizi sacri. Tutto questo è buono e utile. Ma puoi essere certo che il desiderio più profondo del nostro Signore per te in questa Quaresima è che tu preghi. La preghiera, ovviamente, è molto più che dire preghiere. Non si tratta solo di dire il rosario, o meditare sulla Scrittura, o recitare preghiere ben composte. La preghiera è in definitiva una relazione con Dio. È un incontro con il Dio Uno e Trino che abita dentro di te. La vera preghiera è un atto d’amore tra te e il tuo Amato. È uno scambio di persone: la tua vita per quella di Dio. La preghiera è un atto di unione e comunione mediante il quale diventiamo uno con Dio e Dio diventa uno con noi. I grandi mistici ci hanno insegnato che ci sono molti livelli nella preghiera. Spesso iniziamo con la recitazione di preghiere, come la bella preghiera del rosario. Da lì meditiamo, meditiamo e riflettiamo profondamente sui misteri del nostro Signore e della Sua vita. Arriviamo a conoscerlo più pienamente e, a poco a poco, scopriamo che non stiamo più solo pensando a Dio, ma lo stiamo guardando faccia a faccia. Quando iniziamo il tempo sacro della Quaresima, rifletti sulla tua pratica della preghiera. Se le immagini di preghiera presentate qui ti intrigano, impegnati a scoprirne di più. Impegnati nella scoperta di Dio nella preghiera. Non c’è limite né fine alla profondità alla quale Dio vuole attirarti attraverso la preghiera. La vera preghiera non è mai noiosa. Quando scopri la vera preghiera, scopri l’infinito mistero di Dio. E questa scoperta è più gloriosa di qualsiasi cosa tu possa mai immaginare nella vita.

Mio divino Signore, mi dono a Te in questa Quaresima. Attirami in modo che possa conoscerti di più. Rivelami la tua presenza divina, che dimora nel profondo di me, chiamandomi a Te. Possa questa Quaresima, caro Signore, essere gloriosa mentre rafforzo il mio amore e la mia devozione attraverso la scoperta del dono della vera preghiera. Gesù io credo in te.

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo