Meditazione di oggi: consolazione per il peccatore pentito

Consolazione per il peccatore pentito: Questa fu la reazione del figlio fedele nella parabola del figliol prodigo. Ricordiamo che dopo aver sperperato la sua eredità, il figliol prodigo torna a casa umiliato e povero, chiedendo al padre se lo riprenderà e lo tratterà come se fosse un mercenario.

Ma il padre lo sorprende e organizza una grande festa per il figlio per celebrare il suo ritorno. Ma l’altro figlio del padre, quello che è rimasto con lui negli anni, non si è unito ai festeggiamenti. “Guarda, in tutti questi anni ti ho servito e non una volta ho disobbedito ai tuoi ordini; eppure non mi hai mai dato nemmeno una capra giovane per banchettare con i miei amici. Ma quando torna tuo figlio che ha inghiottito la tua proprietà con le prostitute, per lui macelli il vitello ingrassato “. Luca 15: 22–24

Era giusto che il padre avesse ucciso il vitello grasso e avesse organizzato questa grande festa per celebrare il ritorno del figlio ribelle? Era giusto che quello stesso padre, a quanto pare, non abbia mai dato al suo fedele figlio una capra giovane per banchettare con i suoi amici? La risposta giusta è che questa è la domanda sbagliata.

È facile per noi vivere in modo tale da desiderare sempre che le cose siano “giuste”. E quando percepiamo che un altro riceve più di noi, possiamo arrabbiarci e amareggiarci. Ma chiedersi se questo sia giusto o meno non è la domanda giusta. Quando si tratta della misericordia di Dio, la generosità e la bontà di Dio superano di gran lunga ciò che è percepito come giusto. E se vogliamo condividere l’abbondante misericordia di Dio, anche noi dobbiamo imparare a rallegrarci della sua sovrabbondante misericordia.

In questa storia, l’atto di misericordia dato al figlio ribelle era esattamente ciò di cui quel figlio aveva bisogno. Aveva bisogno di sapere che, qualunque cosa avesse fatto in passato, suo padre lo amava e si rallegrava del suo ritorno. Pertanto, questo figlio aveva bisogno di un’abbondanza di misericordia, in parte per rassicurarlo dell’amore di suo padre. Aveva bisogno di questa consolazione in più per convincersi di aver fatto la scelta giusta tornando.

L’altro figlio, quello che era rimasto fedele negli anni, non è stato trattato ingiustamente. Piuttosto, il suo malcontento derivava dal fatto che lui stesso mancava della stessa abbondante misericordia presente nel cuore di suo padre. Non è riuscito ad amare suo fratello nella stessa misura e, quindi, non ha visto la necessità di offrire questa consolazione a suo fratello come un modo per aiutarlo a capire che era stato perdonato e accolto di nuovo. La misericordia è molto esigente e supera di gran lunga ciò che a prima vista possiamo percepire come razionale e giusto. Ma se desideriamo ricevere misericordia in abbondanza, dobbiamo essere pronti e desiderosi di offrirla a coloro che ne hanno più bisogno.

Consolazione per il peccatore pentito: rifletti, oggi, su quanto sei disposto a essere misericordioso

Rifletti, oggi, su quanto sei disposto a essere misericordioso e generoso, specialmente verso coloro che non sembrano meritarlo. Ricorda a te stesso che la vita della grazia non è essere giusti; si tratta di essere generosi in misura scioccante. Impegnati in questa profondità di generosità verso tutti e cerca modi per consolare il cuore di un altro con la misericordia di Dio. Se lo fai, quell’amore generoso benedirà anche il tuo cuore in abbondanza.

Mio generosissimo Signore, sei compassionevole oltre quello che posso immaginare. La tua misericordia e bontà superano di gran lunga ciò che ognuno di noi merita. Aiutami ad essere eternamente grato per la Tua bontà e aiutami a offrire la stessa profondità di misericordia a coloro che ne hanno più bisogno. Gesù io credo in te.

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo