Meditazione di oggi

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

La grandezza di San Giuseppe: quando Giuseppe si svegliò, fece come l’angelo del Signore gli aveva comandato e prese sua moglie nella sua casa. Matteo 1:24 Cos’è che ha reso San Giuseppe così grande? Non era concepito in modo impeccabile come lo era la nostra Beata Madre. Non era divino come Gesù. Ma era il capo della Sacra Famiglia, il suo guardiano e il suo fornitore.

Divenne il padre legale del Salvatore del mondo e lo sposo della Madre di Dio. Ma Giuseppe non è grande solo perché gli sono stati concessi privilegi così incredibili. Prima di tutto, è stato fantastico per le scelte che ha fatto nella vita. Il vangelo di oggi si riferisce a lui come un “uomo giusto” e come un uomo che “ha fatto come l’angelo del Signore gli aveva comandato”. Pertanto, la sua grandezza è principalmente dovuta alla sua rettitudine morale e obbedienza alla volontà di Dio.

San Giuseppe era il capo della Sacra Famiglia

L’obbedienza di Giuseppe si vede soprattutto nel fatto che ha obbedito alla voce di Dio che gli è stata data nei quattro sogni riportati nelle Scritture. Nel suo primo sogno, a Giuseppe viene detto: “non aver paura di portare in casa tua Maria, tua moglie. Perché è per mezzo dello Spirito Santo che questo bambino è stato concepito in lei. Avrà un figlio e tu lo chiamerai Gesù, perché salverà il suo popolo dai suoi peccati ”( Matteo 1: 20–21 ).

Nel suo secondo sogno, a Giuseppe viene detto: “Alzati, prendi il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e rimani lì finché non te lo dico io. Erode cercherà il bambino per distruggerlo ”( Matteo 2:13 ). Nel suo terzo sogno, a Giuseppe viene detto: “Alzati, prendi il bambino e sua madre e vai nel paese d’Israele, perché quelli che cercavano la vita del bambino sono morti” (Matteo 2:20 ). E nel suo quarto sogno, Giuseppe viene avvertito di andare invece in Galilea piuttosto che in Giudea ( Matteo 2:22 ).

Rifletti, oggi, sulla vocazione unica di san Giuseppe

Quando questi sogni vengono letti in successione, è chiaro che san Giuseppe era attento alla voce di Dio. Abbiamo tutti dei sogni, ma i sogni di Giuseppe erano diversi. Erano comunicazioni chiare da parte di Dio e richiedevano un destinatario disponibile. Giuseppe era aperto alla voce di Dio e ascoltava con fede come quel destinatario volontario.

La grandezza di San Giuseppe: Giuseppe ha anche risposto con totale sottomissione e piena determinazione. I comandi ricevuti da Giuseppe non erano insignificanti. La sua obbedienza richiedeva che lui e la sua famiglia percorressero grandi distanze, stabilissero la residenza in paesi sconosciuti e lo facessero con fede.

È anche chiaro che Giuseppe prese sul serio la sua vocazione. Papa San Giovanni Paolo II gli ha dato il titolo di “Guardiano del Redentore”. Più e più volte, ha mostrato il suo incrollabile impegno per il suo ruolo di guardiano del suo Figlio legale, Gesù, e di sua moglie, Maria. Trascorse la sua vita a provvedere a loro, a proteggerli e ad offrire loro il cuore di un padre.

Giuseppe era aperto alla voce di Dio

Rifletti, oggi, sulla vocazione unica di san Giuseppe. Medita, in particolare, sui primi anni del suo matrimonio e sulla risurrezione di Gesù. Considera il suo impegno paterno a prendersi cura, provvedere e proteggere suo Figlio. Dobbiamo tutti cercare di imitare le virtù di San Giuseppe proteggendo la presenza di Cristo nei nostri cuori, nei cuori della nostra famiglia e dei nostri amici e nel mondo nel suo insieme. Pregate San Giuseppe, chiedendogli di aiutarvi a seguire il suo esempio affinché la presenza nascosta di nostro Signore nella nostra vita cresca e giunga a piena maturazione.

Ave, Guardiano del Redentore, Sposo della Beata Vergine Maria. A te Dio ha affidato il suo Figlio unigenito; in te Maria ha posto la sua fiducia; con te Cristo si è fatto uomo. Beato Giuseppe, anche a noi mostrati padre e guidaci nel cammino della vita. Ottienici grazia, misericordia e coraggio e difendici da ogni male. Amen. (Preghiera di Papa Francesco)

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Dio aiuta a superare una fobia o altre paure

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Testimonianza scoprire cosa dice lo Spirito

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo

Meditazione di oggi: Un riassunto di tutto il Vangelo