Miracolo di San Giuseppe: cade aereo passeggeri salvi

Miracolo a San Giuseppe: Fr. Gonzalo Mazarrasa, un prete spagnolo, attribuisce a San Giuseppe il merito della sopravvivenza di tutti i passeggeri di un aereo che suo fratello Jaime stava pilotando nel 1992, diviso in due all’atterraggio a Granada.

Mazarrasa, allora seminarista, studiava a Roma e aveva appena terminato 30 giorni di preghiera a San Giuseppe per “cose impossibili” quando quello stesso giorno l’aereo di suo fratello si ruppe a metà sulla pista. Secondo la stampa locale, 26 dei 94 passeggeri sono rimasti feriti e nessuno è rimasto ucciso. Il programma televisivo spagnolo El Hormiguero lo ha definito “l’aereo miracoloso”.

Miracolo a San Giuseppe: In un recente articolo pubblicato sul social media cattolico Hozana, Mazarrasa ha raccontato la storia dell ‘”aereo miracoloso” della Aviaco Airlines McDonnell Douglas DC-9 che ha notevolmente rafforzato la sua devozione a San Giuseppe, il santo che “ha un grande potere davanti al Trono di Dio”. . ” In quei giorni, ha detto il sacerdote, “studiavo a Roma nel 1992 e risiedevo presso il Collegio spagnolo di San Giuseppe, che in quell’anno celebrava il suo centenario”.

“Stavo finendo una preghiera di 30 giorni per chiedere al Santo Patriarca cose impossibili e un aereo si è rotto in due quando è atterrato (a Granada) con quasi un centinaio di persone a bordo: il pilota era mio fratello”. “C’è stato un solo uomo gravemente ferito che, grazie a Dio, si è ripreso. Quel giorno ho saputo che San Giuseppe ha molto potere davanti al Trono di Dio ”, ha detto il sacerdote.

un prete spagnolo, attribuisce a San Giuseppe il merito della sopravvivenza di tutti i passeggeri di un aereo

“Quest’anno ho pregato ancora una volta la preghiera dei 30 giorni allo Sposo di Maria a marzo, che è il suo mese; Lo faccio da trent’anni ormai e non mi ha mai deluso, anzi ha di gran lunga superato le mie speranze ”, ha sottolineato. “So in chi ho riposto la mia fiducia. Per entrare in questo mondo, Dio aveva bisogno di una sola donna. Ma era anche necessario che un uomo si prendesse cura di lei e di suo figlio, e Dio pensò a un figlio della casa di Davide: Giuseppe, lo Sposo di Maria, da cui era nato Gesù, chiamato il Cristo “, il sacerdote spagnolo spiegato.

“In sogno, l’angelo disse a Giuseppe, che non si credeva degno di portare nella sua casa la Madre del Signore e l’Arca della Nuova Alleanza, di non esitare a farlo perché avrebbe dovuto chiamarlo Gesù, poiché avrebbe salvato il suo popolo dai suoi peccati. Con le sue paure fugate, Joseph obbedì e prese sua moglie nella sua casa “. Il sacerdote ha incoraggiato le persone a chiedere “a San Giuseppe che ci insegni a portare Maria con Gesù nella nostra casa in modo che viviamo sempre per servirli. Come ha fatto lui. “

Una preghiera da donare per il compleanno della tua persona amata

Una preghiera da donare per il compleanno della tua persona amata

Papa Francesco, le sue belle parole per il Festival dei Giovani a Medjugorje

Papa Francesco, le sue belle parole per il Festival dei Giovani a Medjugorje

"Non credono nella Bibbia" e brucia la casa dove vive con la madre e il fratello

"Non credono nella Bibbia" e brucia la casa dove vive con la madre e il fratello

Forte terremoto scuote la chiesa durante la Messa e danneggia la Cattedrale (VIDEO)

Forte terremoto scuote la chiesa durante la Messa e danneggia la Cattedrale (VIDEO)

Papa emerito Benedetto XVI rompe il silenzio, dura critica

Papa emerito Benedetto XVI rompe il silenzio, dura critica

Vuole accogliere Gesù nel suo cuore ma il marito la caccia di casa

Vuole accogliere Gesù nel suo cuore ma il marito la caccia di casa

Donna distrugge le statue della Vergine Maria e di Santa Teresa (VIDEO)

Donna distrugge le statue della Vergine Maria e di Santa Teresa (VIDEO)