Papa Francesco: Con l’aiuto di Maria, riempite il nuovo anno di ‘crescita spirituale’

La cura materna della Vergine Maria ci incoraggia a usare il tempo che Dio ci ha dato per edificare il mondo e la pace, non per distruggerlo, ha detto Papa Francesco a Capodanno Giorno.

“Lo sguardo rassicurante e confortante della Santa Vergine è un incoraggiamento per fare in modo che questo tempo, concessoci dal Signore, possa essere speso per la nostra crescita umana e spirituale”, ha detto il Papa il 1 gennaio, solennità di Maria, Madre di Dio.

“Che sia un tempo in cui l’odio e la divisione vengono risolti, e ce ne sono molti, che sia un tempo per sperimentare noi stessi come fratelli e sorelle, un tempo per costruire e non per distruggere, per prenderci cura gli uni degli altri e del creato ,” Lui continuò. “Un tempo per far crescere le cose, un tempo di pace.”

Parlando in diretta dalla biblioteca del Palazzo Apostolico, Francesco ha indicato un presepe raffigurante San Giuseppe, la Vergine Maria e il Bambino Gesù sdraiato tra le braccia di Maria.

“Vediamo che Gesù non è nel presepe, e mi hanno detto che la Madonna ha detto: ‘Non mi permettete di tenere un po’ tra le mie braccia questo mio Figlio? ‘ Questo è ciò che fa la Madonna con noi: vuole tenerci tra le sue braccia per proteggerci mentre proteggeva e amava suo Figlio ”, ha affermato.

Secondo Papa Francesco, “Maria veglia su di noi con tenerezza materna proprio come ha vegliato su suo Figlio Gesù …”

“Possa ognuno di noi fare in modo che [il 2021] sia per tutti un anno di fraterna solidarietà e pace, un anno pieno di speranza e di speranza, che affidiamo alla celeste protezione di Maria, Madre di Dio e Madre nostra” ha detto, prima di recitare l’Angelus per la festa mariana.

Il messaggio del papa ha segnato anche la celebrazione del 1 ° gennaio della Giornata mondiale della pace.

Ha ricordato il tema della giornata della pace di quest’anno, che è “Una cultura della cura come un percorso per la pace” e ha detto che le difficoltà dello scorso anno, inclusa la pandemia di coronavirus, “ci hanno insegnato quanto è necessario interessarsi nei problemi degli altri e nel condividere le loro preoccupazioni “.

Questo è l’atteggiamento che porta alla pace, ha affermato, aggiungendo che “ognuno di noi, uomini e donne di questo tempo, è chiamato a far accadere la pace, ognuno di noi, a questo non siamo indifferenti. Siamo chiamati a far sì che la pace accada ogni giorno e in ogni luogo in cui viviamo … “

Francesco ha aggiunto che questa pace deve iniziare da noi; dobbiamo essere “in pace dentro, nei nostri cuori – e con noi stessi e con coloro che ci sono vicini”.

“La Vergine Maria, che ha dato alla luce il ‘Principe della pace’ (Is 9,6), e che lo coccola così, con tanta tenerezza tra le sue braccia, ottenga per noi dal cielo il dono prezioso della pace, che non può essere perseguito completamente con la sola forza umana ”, pregò.

La pace, ha proseguito, è un dono di Dio, che deve essere “implorato da Dio con la preghiera incessante, sostenuta con un dialogo paziente e rispettoso, costruita con una collaborazione aperta alla verità e alla giustizia e sempre attenta alle legittime aspirazioni delle persone e dei popoli. “

“La mia speranza è che la pace possa regnare nei cuori di uomini e donne e nelle famiglie, nei luoghi di svago e di lavoro, nelle comunità e nelle nazioni”, ha affermato. “Vogliamo la pace. E questo è un regalo. “

Papa Francesco ha concluso il suo messaggio augurando a tutti un felice e sereno 2021.

Dopo aver pregato l’Angelus, Papa Francesco ha chiesto preghiere per il vescovo Moses Chikwe di Owerri, Nigeria, che è stato rapito con il suo autista il 27 dicembre. Un arcivescovo cattolico ha detto questa settimana che le notizie che il vescovo era stato ucciso non erano “confermate” e ha chiesto di continuare preghiere per il suo rilascio.

Francesco ha detto: “Chiediamo al Signore che loro e tutti coloro che sono vittime di azioni simili in Nigeria possano essere riportati in libertà illesi e che l’amato Paese possa ritrovare sicurezza, armonia e pace”.

Il papa ha anche espresso il suo dolore per la recente escalation di violenze in Yemen e ha pregato per le vittime. Secondo quanto riferito, il 30 dicembre un’esplosione in un aeroporto nella città yemenita meridionale di Aden ha ucciso almeno 25 persone e ne ha ferite 110.

“Prego affinché vengano compiuti sforzi per trovare soluzioni che permettano il ritorno della pace a quella popolazione tormentata. Fratelli e sorelle, pensiamo ai bambini nello Yemen! Senza istruzione, senza medicine, affamato. Preghiamo insieme per lo Yemen ”, ha esortato Francesco.

Nella prima mattinata del 1 gennaio, il cardinale Pietro Parolin ha offerto la messa nella Basilica di San Pietro per il giorno della festa. Papa Francesco non è stato in grado di partecipare come previsto, a causa di una dolorosa riacutizzazione della sua sciatica, secondo il Vaticano.

Alla messa, Parolin ha letto un’omelia preparata da Papa Francesco, in cui ha osservato che san Francesco “amava dire che Maria ‘ha fatto il Signore di Maestà nostro fratello’”.

“[Maria] non è solo il ponte che ci unisce a Dio; lei è di più. È la strada che Dio ha percorso per raggiungerci, e la strada che dobbiamo percorrere per raggiungerlo ”, ha scritto il papa.

“Attraverso Maria, incontriamo Dio nel modo in cui Lui vuole che facciamo: nell’amore tenero, nell’intimità, nella carne. Perché Gesù non è un’idea astratta; è reale e incarnato; era ‘nato da una donna’, ed è cresciuto in silenzio “.

Il papa: una lettera per le vittime del Congo

Il papa: una lettera per le vittime del Congo

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo

Luca Attanasio ambasciatore italiano: ucciso in Congo

Il Papa celebra l'apparizione della Divina Misericordia

Il Papa celebra l'apparizione della Divina Misericordia

Papa Francesco: il diavolo è bugiardo

Papa Francesco: il diavolo è bugiardo

Causa Covid nessun ritiro in Quaresima per la curia di Roma "papa Francesco invia un libro a ogni ministro"

Causa Covid nessun ritiro in Quaresima per la curia di Roma "papa Francesco invia un libro a ogni ministro"

Esortazione pastorale di papa Francesco "conversione e cambiamento per i ministri della Chiesa"

Esortazione pastorale di papa Francesco "conversione e cambiamento per i ministri della Chiesa"

L'impatto del gruppo di preghiera sui pazienti Covid e come hanno risposto con la preghiera

L'impatto del gruppo di preghiera sui pazienti Covid e come hanno risposto con la preghiera