Papa Francesco: ‘il Natale è la festa dell’amore incarnato’

Papa Francesco ha detto mercoledì che il Natale porta gioia e forza che possono rimuovere il pessimismo che si è diffuso nei cuori umani a causa della pandemia di coronavirus.

“Il Natale è la festa dell’amore incarnato e nato per noi in Gesù Cristo. È la luce dell’umanità che risplende nell’oscurità, dando significato all’esistenza umana e all’intera storia “, ha detto il 23 dicembre Papa Francesco.

“Il Natale ci invita a riflettere, da un lato, sul dramma della storia, in cui uomini e donne, feriti dal peccato, cercano incessantemente la verità, la misericordia e la redenzione; e, dall’altra, sulla bontà di Dio, che è venuto verso di noi per comunicarci la verità che salva e per renderci partecipi della sua amicizia e della sua vita ”, ha detto il Papa.

Parlando in diretta dal Palazzo Apostolico Vaticano a causa della pandemia di coronavirus, il papa ha affermato di voler “offrire spunti di riflessione” mentre il mondo si prepara per la celebrazione del Natale.

Papa Francesco ha invitato le persone a trascorrere un po ‘di tempo in silenzio, contemplando la nascita di Cristo, davanti a un presepe. Ha aggiunto che la sua lettera apostolica sui presepi può aiutare in questo atto di riflessione.

“Se la pandemia ci ha costretti a essere più distanti, Gesù, nel presepe, ci mostra la via della tenerezza per essere vicini gli uni agli altri, per essere umani”, ha detto.

Ha detto che la realtà dell’incarnazione di Cristo – che è diventato uno di noi – può “darci molta gioia e coraggio”.

“Questo dono di grazia che riceviamo attraverso la semplicità e l’umanità del Natale, può rimuovere dai nostri cuori e dalle nostre menti il ​​pessimismo, che si è diffuso ancora di più oggi a causa della pandemia”, ha detto.

“Possiamo superare quel senso di inquietante smarrimento, non lasciandoci travolgere da sconfitte e fallimenti, nella ritrovata consapevolezza che quel bambino umile e povero, nascosto e indifeso, è Dio stesso, fatto uomo per noi”.

Mentre l’Italia sta per entrare nel suo secondo blocco nazionale di quest’anno il 24 dicembre, il Vaticano ha annunciato che il tradizionale saluto pubblico e le preghiere del papa per il periodo natalizio saranno offerti solo tramite live streaming.

Papa Francesco impartirà la sua benedizione “Urbi et Orbi” il giorno di Natale dall’interno del Palazzo Apostolico. Allo stesso modo, i suoi indirizzi Angelus programmati saranno offerti solo tramite live streaming dall’interno della biblioteca del palazzo fino al 6 gennaio.

Nella sua udienza generale del mercoledì via live streaming, il papa ha ribadito il suo messaggio di domenica scorsa che il fulcro del Natale non dovrebbe essere il consumismo.

“Il Natale non deve essere ridotto a una festa sentimentale o consumistica, piena di doni e auguri ma povera di fede cristiana”, ha detto.

“Perciò è necessario frenare una certa mentalità mondana, incapace di cogliere il nucleo incandescente della nostra fede, che è questo:“ E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi, pieno di grazia e di verità; abbiamo visto la sua gloria, gloria come dell’unigenito Figlio dal Padre “.

Papa Francesco ha detto che il mondo in questo momento ha bisogno di tenerezza. Ha aggiunto che la tenerezza è una caratteristica distintiva dell’umanità, osservando che i robot e l’intelligenza artificiale non possono esprimere la tenerezza umana.

Ha detto che la tenerezza può rinascere in noi contemplando la nascita di Cristo e il “modo meraviglioso in cui Dio voleva venire al mondo”.

“Chiediamo la grazia dello stupore di fronte a questo mistero, questa realtà così tenera, così bella, così vicina al nostro cuore, che il Signore ci dia la grazia dello stupore, per incontrarlo, per avvicinarci a Lui, per avvicinarci a tutti noi ”, ha detto Papa Francesco.

La famiglia: incontro tra Governo e Vaticano

La famiglia: incontro tra Governo e Vaticano

Papa Francesco: Iraq, il viaggio da fare!

Papa Francesco: Iraq, il viaggio da fare!

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa