Perché Dio ha creato gli Angeli?

Domanda: Perché Dio ha creato gli angeli? C’è uno scopo per loro di esistere?
Risposta: Sia la parola greca per angeli, aggelos (Strong’s Concordance # G32) che la parola ebraica malak (Strong’s # H4397) significano “messenger”. Queste due parole rivelano un motivo chiave per cui esistono.

Gli angeli furono creati per essere messaggeri tra Dio e gli umani o tra lui e quegli spiriti che divennero malvagi o demoni (Isaia 14:12 – 15, Ezechiele 28:11 – 19, ecc.).

Sebbene non sappiamo esattamente quando gli angeli iniziarono a esistere, le Scritture ci dicono che erano alla creazione dell’intero universo (vedere Giobbe 38: 4 – 7). Nell’Antico Testamento, sono abituati a chiamare Gedeone per servire (Giudici 6) e consacrare Sansone come nazireo mentre è ancora nel grembo di sua madre (Giudici 13: 3 – 5)! Quando Dio chiamò il profeta Ezechiele, gli furono concesse visioni di angeli nel cielo (vedi Ezechiele 1).

Nel Nuovo Testamento, gli angeli annunciarono la nascita di Cristo ai pastori nei campi di Betlemme (Luca 2: 8 – 15). Le nascite di Giovanni Battista (Luca 1:11 – 20) e Gesù (Luca 1: 26-38) furono annunciate da loro a Zaccaria e alla Vergine Maria in anticipo.

Un altro scopo per gli angeli è lodare Dio. Ad esempio, le quattro creature viventi sul trono di Dio in cielo sono apparentemente una classe o un tipo di essere angelico. A loro è stato dato un compito semplice ma profondo di lodare l’Eterno su base continua (Apocalisse 4: 8).

Esistono anche angeli per aiutare le persone, specialmente quelle che si convertono e sono destinate a ereditare la salvezza (Ebrei 1:14, Salmo 91). In un caso, apparvero per proteggere il profeta Eliseo e il suo servitore (vedere 2 Re 6:16 – 17). In un’altra situazione, Dio aveva uno spirito giusto aprire le porte di una prigione per liberare gli apostoli (Atti 5:18 – 20). Dio li ha usati sia per trasmettere un messaggio che per salvare Lot da Sodoma (Genesi 19: 1 – 22).

Gesù avrà sia i santi (cristiani convertiti, risorti) sia i santi angeli con Lui quando tornerà sulla terra in quella che viene definita la sua Seconda Venuta (vedere 1Talessonicesi 4:16 – 17).

Il libro di 2Tessalonicesi 1, versetti 7 e 8, rivela che quegli esseri angelici che ritornano con Gesù saranno usati per affrontare rapidamente coloro che rifiutano Dio e che rifiutano di obbedire al Vangelo.

In conclusione, gli angeli esistono per servire sia Dio che gli umani. La Bibbia ci dice che il loro destino non sarà quello di governare l’universo (il nuovo paradiso e la nuova terra) per tutta l’eternità. Quel dono, reso possibile dal sacrificio di Cristo, sarà dato alla più grande creazione di Dio, l’umanità, dopo la nostra conversione e risurrezione!

Articoli correlati