Pillola abortiva RU-486: Ministro Speranza dice “si ” il Vaticano di “No”!

Il Ministro Speranza dà il via libero al farmaco (RU486) ovvero la pillola abortiva in” day hospital “ . La procedura per l ‘ interruzione di gravidanza prevede l’ assunzione di due pillole una viene assunta in ambulatorio in presenza di personale qualificato e l’altra pillola può essere assunta a casa. Non vale per le donne che sono molto ansiose oppure hanno particolari patologie, in quel caso si procederà con l ‘ intervento chirurgico con anestesia totale, come già promosso dalla legge a partire nel 1978 in Italia.

Il Vaticano ha subito parlato di “veleno letale” e di “delitto” che comporta “la scomunica” della chiesa per chi la usa, la prescrive o partecipa a qualsiasi titolo “all’iter”. “Non possiamo restare passivi”, ha scritto monsignor Rino Fisichella in un editoriale dell’Osservatore Romano. L’aborto in Italia “è diventato un fatto di massa, di routine, e la pillola Ru486 è particolarmente grave perchè lo banalizza.

In definitiva vuole cancellare fino in fondo l’idea che c’è di mezzo la vita di un figlio. Una “guerra senza fine” fra il governo e il vaticano aperta già dal 1978 , quando le donne ottennero dopo varie manifestazioni il “si” per praticare l ‘aborto chirurgico praticato in ospedale e porre fine alle interruzioni clandestine che mettevano a rischio la vita delle stesse donne. Una “pillola” che non va giù per il vaticano aggiunge : “ E’ UNA GRAVE PECCATO SIA PER IL BAMBINO CHE PER LA MAMMA “

Atto di riparazione per il delitto dell’aborto

O Dio, nostro Padre, che nel tuo infinito amore per noi, vuoi che tutti gli uomini siano salvi, con la fede e l’amore della Chiesa che porta nel suo cuore di Madre il “Desiderio del Battesimo” per tutti i bambini del mondo, desidero esprimere questa sua carità, battezzando nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo tutti i bambini che oggi saranno uccisi nel grembo delle loro madri con l’aborto.

Con questo atto di fede e di carità intendo con tutta la Chiesa:

1.- Offrire, per le mani immacolate di Maria SS.ma, con il sangue di Gesù quello di tutti i bambini uccisi con l’aborto, implorando per il sacrificio delle loro vite, pietà e misericordia per l’umanità.
2.- Riparare il grave delitto dell’aborto che, mentre sopprime la vita del concepito lo priva della grazia del Battesimo.
3.- Pregare per la conversione di tutti gli operatori e collaboratori dell’aborto, orribile delitto “che, sottoscrive la condanna dell’uomo della donna, del medico, dello Stato” (Giovanni Paolo II).
4.- Pregare per la conversione di quanti, con i potenti mezzi della comunicazioni sociale, sostengono, giustificano e difendono questo gravissimo peccato, disconoscendo il Magistero della Chiesa e di Cristo.

5.- E infine, per invocare misericordia su quanti ingannati e sedotti da questi mezzi potenti si allontanano dall’amore di Dio Padre

Recitare il Credo, il Padre nostro e un’ Ave Maria

La famiglia: incontro tra Governo e Vaticano

La famiglia: incontro tra Governo e Vaticano

Papa Francesco: Iraq, il viaggio da fare!

Papa Francesco: Iraq, il viaggio da fare!

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Come si comporta la chiesa nei confronti dei media?

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Angelus di Papa Francesco "digiunate dai pettegolezzi"

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Vaccino anti covid-19: non ci sono miracoli

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Carlo Acutis: dall'informatica al cielo

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa

Un uomo muore in ginocchio davanti all'altare nella chiesa