Quali tre cose dovrebbero imparare i bambini dalla Bibbia?

All’umanità è stato dato il dono di essere in grado di riprodursi avendo figli. La capacità di procreare, tuttavia, ha uno scopo ben al di sopra di ciò che la maggior parte delle persone realizza e ha la responsabilità di aiutare un bambino ad apprendere concetti importanti.

Nell’ultimo libro dell’Antico Testamento, Malachia, Dio risponde direttamente ai sacerdoti che lo servono su una varietà di questioni. Una questione che affronta è la denuncia dei sacerdoti che le loro offerte a lui non venivano accettate. La risposta di Dio rivela la SUA ragione per dare all’umanità la capacità di sposare e produrre figli.

Tu chiedi perché (Dio) non le accetta più (le offerte dei sacerdoti). È perché sa che hai infranto la tua promessa alla moglie che hai sposato quando eri giovane. . . Dio non ti ha fatto un solo corpo e spirito con lei? Qual era il suo scopo in questo? È stato che dovresti avere figli che sono veramente il popolo di Dio (Malachia 2:14 – 15).

Lo scopo ultimo della riproduzione è quello di creare bambini che alla fine saranno figli e figlie spirituali di Dio. In un senso molto profondo, Dio si sta riproducendo attraverso gli umani che ha creato! Questo è il motivo per cui una formazione adeguata di un bambino è di vitale importanza.

Il Nuovo Testamento afferma che ai bambini dovrebbe essere insegnato ad essere obbedienti ai genitori, che Gesù è il Messia e il Salvatore dell’uomo e che li ama e che dovrebbero obbedire ai comandamenti e alle leggi di Dio. Insegnare a un bambino è una responsabilità molto importante, poiché li pone su un percorso che può durare per tutta la vita (Proverbi 22: 6).

La prima cosa che un bambino dovrebbe imparare è obbedire ai propri genitori.

Figli, è vostro dovere cristiano obbedire sempre ai vostri genitori, perché questo è ciò che piace a Dio. (Colossesi 3:20)

Ricorda che ci saranno momenti difficili negli ultimi giorni. Le persone saranno egoiste, avide. . . disubbidienti ai loro genitori (2Timoteo 3: 1 – 2)

La seconda cosa che i bambini dovrebbero imparare è che Gesù li ama e si prende cura personalmente del loro benessere.

E dopo aver chiamato a lui un bambino piccolo, Gesù lo mise in mezzo a loro, e disse: ‘In verità ti dico che, se non ti convertirai e diventerai come bambini piccoli, non c’è modo che tu possa entrare nel regno dei cieli. . . . (Matteo 18: 2 – 3, vedi anche versetto 6).

La terza e ultima cosa che i bambini dovrebbero imparare è quali sono i comandamenti di Dio, che sono tutti buoni per loro. Gesù aveva compreso questo principio quando aveva 12 anni partecipando alla festa della Pasqua ebraica a Gerusalemme con i suoi genitori. Alla fine del festival rimase nel tempio facendo domande invece di partire con i suoi genitori.

Il terzo giorno (Maria e Giuseppe) lo trovarono nel tempio (di Gerusalemme), sedendosi con gli insegnanti ebrei, ascoltandoli e facendo domande. (Questo verso indica anche come venivano insegnati ai bambini; venivano insegnati da discussioni avanti e indietro sulla legge di Dio con gli adulti) – (Luca 2:42 – 43, 46).

Ma per quanto riguarda te (Paolo sta scrivendo a Timoteo, un altro evangelista e amico intimo), continua nelle cose che hai imparato e di cui sei stato certo, sapendo da chi le hai imparate; E che da bambino hai conosciuto i Sacri Scritti (l’Antico Testamento). . . (2Timoteo 3:14 – 15).

Ci sono molti altri posti nella Bibbia che parlano dei bambini e di cosa dovrebbero imparare. Per ulteriori studi, leggi cosa dice il libro di Proverbi sull’essere un genitore.

Articoli correlati