Richieste e promesse di Gesù per la Devozione alle sante piaghe

RICHIESTE DI NOSTRO SIGNORE E DELLA VERGINE
In contraccambio di tante grazie eccezionali Gesù chiedeva alla Comunità solo due pratiche: l’Ora santa e il Rosario delle sante Piaghe:

“E’ necessario meritare la palma della vittoria: essa viene dalla mia santa Passione… Sul Calvario la vittoria pareva impossibile e, tuttavia, è di lì che risplende il mio trionfo. Bisogna imitarmi… I pittori dipingono quadri più o meno conformi all’originale, ma qui il pittore sono io e incido la mia immagine in voi, se mi guardate.

Figlia mia, preparati a ricevere tutte le pennellate che io voglio darti.

Il Crocifisso: ecco il tuo libro. Tutta la vera scienza sta nello studio delle mie Piaghe: Quando tutte le creature le studieranno troveranno in esse il necessario, senza aver bisogno di un altro libro. E’ questo che i Santi leggono e leggeranno eternamente ed è il solo che dovete amare, la sola scienza che dovete studiare.

Quando attingete alle mie Piaghe, voi sollevate il divin Crocifisso.

Per questo cammino è passata mia Madre. Molto duro è per quelli che procedono per forza e senza amore, ma soave e consolante è il cammino delle anime che portano la loro croce con generosità.

Siete molto felici voi, a cui ho insegnato la preghiera che mi disarma: “Gesù mio, perdono e misericordia per i meriti delle vostre sante Piaghe”.

‘”Le grazie che ricevete per mezzo di questa invocazione sono grazie di fuoco: vengono dal cielo e bisogna che tornino al cielo…

Dì alla tua Superiora che sarà sempre ascoltata per qualsiasi necessità, quando mi pregherà per le mie sante Piaghe, facendo recitare il Rosario della misericordia.

I vostri monasteri, quando offrite al mio Padre le mie sante Piaghe, attirano le grazie di Dio sulle diocesi in cui si trovano.

Se non saprete approfittare di tutte le ricchezze di cui le mie Piaghe sono ricolme per voi, sarete molto colpevoli”.

La Vergine insegna alla felice privilegiata come debba compiersi questo esercizio.

Mostrandosi nell’aspetto di Nostra Signora del dolore, le disse: “Figlia mia, la prima volta che contemplai le Piaghe del mio amato Figlio, fu quando deposero il suo santissimo Corpo nelle mie braccia,

Meditai i suoi dolori e cercai di farli passare nel mio cuore. Guardai i suoi divini piedi, uno per uno, di lì passai al suo Cuore, nel quale vidi quella grande apertura, la più profonda per il mio cuore di Madre. Contemplai la mano sinistra, poi la destra e in seguito la corona di spine. Tutte quelle Piaghe mi trapassavano il cuore!

Questa fu la mia passione, la mia!

Sette spade tengo nel mio cuore e per mezzo del mio cuore si devono onorare le sacre Piaghe del mio divin Figlio!”.

PROMESSE DI NOSTRO SIGNORE
Il Signore non si accontenta di rivelare a suor Maria Marta le sue sante Piaghe, di esporle i pressanti motivi e i benefici di questa devozione e nel medesimo tempo le condizioni che ne assicurano l’esito. Egli sa pure moltiplicare le promesse incoraggianti, ripetute con tale frequenza e in così numerose e varie forme, che ci costringono a limitarci; d’altra parte il contenuto è il medesimo.

La devozione alle sante Piaghe non può ingannare. “Non hai da temere, figlia mia, di far conoscere le mie Piaghe perché non si vedrà mai qualcuno ingannato, anche quando le cose parranno impossibili.

Io concederò tutto quello che mi si chiede con l’invocazione delle sante Piaghe. Occorre diffondere questa devozione: tutto otterrai perché è merito del mio Sangue che è di valore infinito. Con le mie Piaghe e il mio Cuore divino, puoi ottenere tutto”.

Le sante Piaghe santificano e assicurano il progresso spirituale.

“Dalle mie Piaghe escono frutti di santità:

Come l’oro purificato nel crogiolo diventa più bello, così è necessario porre la tua anima e quelle delle tue sorelle nelle mie sacre Piaghe. Qui si perfezioneranno come l’oro nel crogiolo.

Sempre potete purificarvi nelle mie Piaghe. Le mie Piaghe ripareranno le vostre…

Le sante Piaghe hanno un’efficacia meravigliosa per la conversione dei peccatori.

Un giorno, Suor Maria Marta, angosciata nel pensare ai peccati dell’umanità, esclamava: “Gesù mio, abbi pietà dei tuoi figli e non guardare i loro peccati”.

Il divino Maestro, rispondendo alla sua richiesta, le insegnò l’invocazione che già conosciamo, poi aggiunse. “Molte persone sperimenteranno l’efficacia di questa aspirazione. Io desidero che i sacerdoti la consiglino spesso ai loro penitenti nel sacramento della Confessione.

Il peccatore che dica la seguente preghiera: Padre eterno, vi offro le Piaghe di nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle nostre anime otterrà la conversione.

Le sante Piaghe salvano il mondo e assicurano una buona morte.

“Le sante Piaghe vi salveranno infallibilmente… esse salveranno il mondo. Bisogna prendere respiro con la bocca appoggiata su queste sacre ferite… non ci sarà morte per l’anima che spirerà nelle mie Piaghe: esse danno la vera vita “.

Le sante Piaghe esercitano ogni potere su Dio. “Voi non siete niente per voi stesse, però la vostra anima unita alle mie Piaghe diventa potente, può anche fare varie cose alla volta: meritare e ottenere per tutte le necessità, senza che sia necessario scendere ai particolari”.

Ponendo la sua mano adorabile sul capo della cara privilegiata, il Salvatore aggiungeva: “Adesso tu possiedi la mia potenza. Sempre mi compiaccio di concedere la grazie più grandi a quelli che, come te, non hanno nulla. La mia potenza sta nelle mie Piaghe: come esse anche tu diventerai forte.

Sì, tutto puoi ottenere, tu puoi avere tutta la mia potenza. In un certo modo, tu hai più potere di me, puoi disarmare la mia giustizia perché, sebbene tutto venga da me, io voglio essere pregato, voglio che mi si invochi”.

Le sante Piaghe saranno particolarmente la salvaguardia della Comunità.

Diventando ogni giorno più critica la situazione politica (racconta la nostra Madre), nell’ottobre del 1873 facemmo una novena alle sante Piaghe di Gesù.

Subito nostro Signore manifestò la sua gioia alla confidente del suo Cuore, poi le rivolse queste confortanti parole: “Amo tanto la tua Comunità… giammai le succederà qualcosa di male!

Che la tua Madre non si turbi per le notizie del tempo attuale, perché spesso le notizie di fuori sono errate. Solo la mia parola è vera! Io ve lo dico: non avete niente da temere. Se tralasciaste la preghiera allora avreste di che temere…

Questo rosario della misericordia fa da contrappeso alla mia giustizia, tiene lontana la mia vendetta”. Confermando il dono delle sue sante Piaghe alla Comunità, il Signore le diceva: “Ecco qui il vostro tesoro… il tesoro delle sante Piaghe racchiude corone che devi cogliere e dare agli altri, offrendole al mio Padre per guarire le piaghe di tutte le anime. Un giorno o l’altro queste anime, alle quali con le vostre preghiere avrete ottenuto una santa morte, si volgeranno verso di voi per ringraziarvi. Tutti gli uomini compariranno davanti a me nel giorno del giudizio e allora io farò vedere alle mie spose predilette che avranno purificato il mondo per mezzo delle sante Piaghe. Verrà il giorno in cui vedrai queste grandi cose…

Figlia mia, questo lo dico per umiliarvi, non per insuperbirvi. Sappi bene che tutto questo non è per te, bensì per me, affinché tu mi attiri le anime!”.

Fra le promesse di nostro Signore Gesù Cristo se ne devono segnalare specialmente due: quella che riguarda la Chiesa e quella concernente le anime del Purgatorio.

Articoli correlati