Rifletti, oggi, sulla semplice chiamata ad amare Dio e il tuo prossimo

“Maestro, quale comandamento della legge è il più grande?” Matteo 22:36

Questa domanda è stata posta da uno degli studiosi della legge nel tentativo di mettere alla prova Gesù. È chiaro, dal contesto di questo brano, che il rapporto tra Gesù e i capi religiosi del suo tempo stava cominciando a diventare controverso. Cominciavano a metterlo alla prova e cercavano persino di intrappolarlo. Tuttavia, Gesù ha continuato a zittirli con le sue parole di saggezza.

In risposta alla domanda di cui sopra, Gesù zittisce questo studioso della legge dando la risposta perfetta. Dice: “Amerai il Signore, il tuo Dio, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo comandamento. Il secondo è simile: amerai il tuo prossimo come te stesso ”( Matteo 22: 37-39 ).

Con questa dichiarazione, Gesù fornisce un riassunto completo della legge morale contenuta nei Dieci Comandamenti. I primi tre comandamenti rivelano che dobbiamo amare Dio soprattutto e con tutte le nostre forze. Gli ultimi sei comandamenti rivelano che dobbiamo amare il nostro prossimo. La legge morale di Dio è semplice quanto l’adempimento di questi due comandamenti più generali.

Ma è tutto così semplice? Bene, la risposta è sia “Sì” che “No.” È semplice nel senso che la volontà di Dio non è tipicamente complessa e difficile da comprendere. L’amore è enunciato chiaramente nei Vangeli e siamo chiamati ad abbracciare una vita radicale di vero amore e carità.

Tuttavia, può essere considerato difficile in quanto non solo siamo chiamati ad amare, siamo chiamati ad amare con tutto il nostro essere. Dobbiamo dare di noi stessi completamente e senza riserve. Questo è radicale e richiede di non trattenere nulla.

Rifletti, oggi, sulla semplice chiamata ad amare Dio e il tuo prossimo con tutto ciò che sei. Rifletti, in particolare, su quella parola “tutto”. Mentre lo fai, diventerai sicuramente consapevole dei modi in cui non riesci a dare tutto. Quando vedi il tuo fallimento, ricomincia con speranza il percorso glorioso di fare un dono totale di te stesso a Dio e agli altri.

Signore, scelgo di amarti con tutto il mio cuore, mente, anima e forza. Scelgo anche di amare tutte le persone come le ami tu. Dammi la grazia di vivere questi due comandamenti dell’amore e di vederli come la via verso la santità della vita. Ti amo, caro Signore. Aiutami ad amarti di più. Gesù io credo in te.

Oltre il perdono, meditazione del giorno

Oltre il perdono, meditazione del giorno

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: la Chiesa prevarrà sempre

Meditazione del giorno: la Chiesa prevarrà sempre

Meditazione del giorno: comprendere i misteri del cielo

Meditazione del giorno: comprendere i misteri del cielo