Rifletti, oggi, sulla tua chiamata a imitare l’umiltà di San Giovanni Battista

“Battezzo con acqua; ma ce n’è uno tra voi che non riconoscete, quello che viene dietro di me, di cui non sono degno di slacciare il cinturino dei sandali “. Giovanni 1: 26–27

Ora che la nostra Ottava di Natale è completata, iniziamo immediatamente a guardare al futuro ministero del nostro Signore. Nel nostro vangelo di oggi, San Giovanni Battista è colui che ci indica quel futuro ministero di Gesù. Riconosce che la sua missione di battezzare con acqua è temporanea e solo una preparazione per Colui che verrà dopo di lui.

Come abbiamo visto in molte delle nostre letture dell’Avvento, San Giovanni Battista è un uomo di grande umiltà. La sua ammissione di non essere degno di slacciare nemmeno i cinturini dei sandali di Gesù è la prova di questo fatto. Ma, ironia della sorte, è questa umile ammissione che lo rende così grande!

Vuoi essere grande? In fondo lo facciamo tutti. Questo desiderio va di pari passo con il nostro innato desiderio di felicità. Vogliamo che le nostre vite abbiano un significato e uno scopo e vogliamo fare la differenza. La domanda è “Come?” Come fai a fare questo? Come si raggiunge la vera grandezza?

Da una prospettiva mondana, la grandezza può spesso diventare sinonimo di successo, ricchezza, potere, ammirazione da parte degli altri, ecc. Ma da una prospettiva divina, la grandezza si ottiene dando umilmente a Dio la più grande gloria che possiamo con la nostra vita.

Dare a Dio tutta la gloria ha un doppio effetto sulle nostre vite. Primo, ciò ci permette di vivere in accordo con la verità della vita. La verità è che Dio e Dio solo meritano tutta la nostra lode e gloria. Tutte le cose buone vengono da Dio e solo da Dio. Secondo, dare umilmente a Dio tutta la gloria e indicare il fatto che non siamo degni di Lui ha l’effetto reciproco di Dio che si protende verso il basso e ci eleva per condividere la Sua vita e la Sua gloria.

Rifletti, oggi, sulla tua chiamata a imitare l’umiltà di San Giovanni Battista. Non evitarti mai di umiliarti davanti alla grandezza e alla gloria di Dio. In questo modo non ti sminuirai né ostacolerai la tua grandezza. Piuttosto, solo nella più profonda umiltà davanti alla gloria di Dio Dio è in grado di attirarti nella grandezza della sua stessa vita e missione.

Signore, rendo ogni gloria e lode a Te e solo a Te. Sei la fonte di tutto il bene; senza di te non sono niente. Aiutami a umiliarmi continuamente dinanzi a Te in modo che possa condividere la gloria e la grandezza della tua vita di grazia. Gesù io credo in te.

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: pregare per la volontà di Dio

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: l'unico vero segno della croce

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: pregare il Padre nostro

Meditazione del giorno: la Chiesa prevarrà sempre

Meditazione del giorno: la Chiesa prevarrà sempre

Meditazione del giorno: 40 giorni nel deserto

Meditazione del giorno: 40 giorni nel deserto

Dio ci aiuta a rispondere ai disagi adolescenziali

Dio ci aiuta a rispondere ai disagi adolescenziali