Rifletti, oggi, sull’esortazione di nostro Signore a pentirti

Da quel momento in poi, Gesù iniziò a predicare e dire: “Pentitevi, perché il Regno dei cieli è vicino”. Matteo 4:17

Ora che le celebrazioni dell’Ottava di Natale e dell’Epifania sono terminate, iniziamo a rivolgere i nostri occhi al ministero pubblico di Cristo. La riga sopra del Vangelo di oggi ci presenta il riassunto più centrale di tutti gli insegnamenti di Gesù: Pentitevi. Tuttavia, non dice solo di pentirsi, dice anche che “il Regno dei cieli è vicino”. E quella seconda affermazione è la ragione per cui dobbiamo pentirci.

Nel suo classico spirituale, Gli esercizi spirituali , Sant’Ignazio di Loyola spiega che la ragione principale della nostra vita è dare a Dio la massima gloria possibile. In altre parole, per portare alla luce il Regno dei Cieli. Ma prosegue dicendo che questo può essere realizzato solo quando ci allontaniamo dal peccato e da tutti gli attaccamenti smodati nella nostra vita, in modo che l’unico e unico centro della nostra vita sia il Regno dei Cieli. Questo è l’obiettivo del pentimento.

Presto celebreremo la festa del Battesimo del Signore, e poi torneremo al tempo ordinario nell’anno liturgico. Durante il tempo ordinario, rifletteremo sul ministero pubblico di Gesù e ci concentreremo sui suoi numerosi insegnamenti. Ma tutti i Suoi insegnamenti, tutto ciò che dice e fa, alla fine ci indirizzano al pentimento, all’allontanamento dal peccato e al volgersi al nostro Dio glorioso.

Nella tua vita, è essenziale che tu metta davanti alla tua mente e al tuo cuore la chiamata al pentimento. È essenziale che ogni giorno ascolti Gesù che ti dice queste parole: “Pentiti, perché il Regno dei cieli è vicino”. Non pensare solo a Lui che dice questo molti anni fa; piuttosto, ascoltatelo, oggi, domani e ogni giorno della vostra vita. Non ci sarà mai un momento nella tua vita in cui non avrai bisogno di pentirti con tutto il tuo cuore. Non raggiungeremo mai la perfezione in questa vita, quindi il pentimento deve essere la nostra missione quotidiana.

Rifletti, oggi, su questa esortazione del nostro Signore a pentirti. Pentiti con tutto il tuo cuore. Esaminare le tue azioni ogni giorno è essenziale per questa missione. Guarda i modi in cui le tue azioni ti tengono lontano da Dio e respingi quelle azioni. E cerca i modi in cui Dio è attivo nella tua vita e abbraccia quegli atti di misericordia. Pentitevi e rivolgetevi al Signore. Questo è il messaggio di Gesù per voi oggi.

Signore, mi pento del peccato nella mia vita e prego che Tu mi dia la grazia di diventare libero da tutto ciò che mi tiene lontano da Te. Possa io non solo allontanarmi dal peccato, ma anche rivolgermi a Te come fonte di ogni misericordia e appagamento nella mia vita. Aiutami a tenere gli occhi sul Regno dei Cieli e a fare tutto il possibile per condividere quel Regno qui e ora. Gesù io credo in te

Meditazione di oggi: la santa ira di Dio

Meditazione di oggi: la santa ira di Dio

Meditazione di oggi: consolazione per il peccatore pentito

Meditazione di oggi: consolazione per il peccatore pentito

Costruire il regno, meditazione del giorno

Costruire il regno, meditazione del giorno

La famiglia: quanto è importante oggi?

La famiglia: quanto è importante oggi?

Meditazione del giorno: un potente contrasto

Meditazione del giorno: un potente contrasto

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria