santa scolastica

Santo del giorno per il 10 febbraio: la storia di Santa Scolastica

I gemelli spesso condividono gli stessi interessi e idee con la stessa intensità. Non sorprende quindi che Scolastica e suo fratello gemello, Benedetto, abbiano stabilito comunità religiose a pochi chilometri l’una dall’altra. Nato nel 480 da genitori benestanti, Scolastica e Benedetto furono allevati insieme fino a quando lasciò l’Italia centrale per Roma per continuare i suoi studi. Poco si sa dei primi anni di vita di Scolastica. Ha fondato una comunità religiosa per donne vicino a Monte Cassino a Plombariola, a cinque miglia da dove suo fratello governava un monastero. I gemelli si facevano visita una volta all’anno in una fattoria perché Scolastica non era ammessa all’interno del monastero. Trascorsero questi tempi a discutere di questioni spirituali.

Secondo i Dialoghi di San Gregorio Magno , il fratello e la sorella hanno trascorso insieme il loro ultimo giorno in preghiera e conversazione. Scolastica intuì che la sua morte era imminente e pregò Benedetto di restare con lei fino al giorno successivo. Ha rifiutato la sua richiesta perché non voleva passare una notte fuori dal monastero, infrangendo così la sua stessa regola. Scolastica chiese a Dio di far rimanere suo fratello e scoppiò un forte temporale, impedendo a Benedetto e ai suoi monaci di tornare all’abbazia. Benedetto gridò: “Dio ti perdoni, sorella. Cos’hai fatto?” Scolastica rispose: “Ti ho chiesto un favore e tu hai rifiutato. L’ho chiesto a Dio e lui l’ha concesso. ” Fratello e sorella si separarono la mattina dopo dopo la loro lunga discussione. Tre giorni dopo, Benedetto stava pregando nel suo monastero e vide l’anima di sua sorella salire verso il cielo sotto forma di una colomba bianca. Benedetto annunciò quindi la morte di sua sorella ai monaci e successivamente la seppellì nella tomba che aveva preparato per sé.

Riflessione: Scolastica e Benedetto si sono donati totalmente a Dio e hanno dato la massima priorità all’approfondimento della loro amicizia con lui attraverso la preghiera. Hanno sacrificato alcune delle opportunità che avrebbero avuto di stare insieme come fratello e sorella per meglio realizzare la loro vocazione alla vita religiosa. Avvicinandosi a Cristo, tuttavia, hanno scoperto di essere anche più vicini gli uni agli altri. Entrando a far parte di una comunità religiosa, non dimenticarono o abbandonarono la loro famiglia, ma piuttosto trovarono più fratelli e sorelle.

Santo del giorno: San Giovanni Giuseppe della Croce

Santo del giorno: San Giovanni Giuseppe della Croce

Santo del giorno: San Casimiro

Santo del giorno: San Casimiro

Santo del giorno: Santa Katharine Drexel

Santo del giorno: Santa Katharine Drexel

Santo del giorno: Sant'Agnese di Boemia

Santo del giorno: Sant'Agnese di Boemia

Santo del giorno: San Davide del Galles

Santo del giorno: San Davide del Galles

Santo del giorno: Beato Daniel Brottier

Santo del giorno: Beato Daniel Brottier

Santo del giorno per il 23 febbraio: la storia di San Policarpo

Santo del giorno per il 23 febbraio: la storia di San Policarpo