Santo del giorno: San Clemente

Clemente potrebbe essere definito il secondo fondatore dei Redentoristi, poiché fu lui a portare la congregazione di Sant’Alfonso Liguori al popolo a nord delle Alpi.

Giovanni, il nome che gli è stato dato al battesimo, è nato in Moravia in una famiglia povera, il nono di 12 figli. Sebbene desiderasse diventare prete, non c’erano soldi per gli studi e fu apprendista presso un fornaio. Ma Dio ha guidato le fortune del giovane. Ha trovato lavoro nella panetteria di un monastero dove gli è stato permesso di frequentare le lezioni nella sua scuola di latino. Dopo la morte dell’abate, Giovanni tentò la vita di un eremita, ma quando l’imperatore Giuseppe II abolì gli eremi, Giovanni tornò di nuovo a Vienna e ai fornelli.

Un giorno, dopo aver servito la messa nella cattedrale di Santo Stefano, chiamò una carrozza per due signore che aspettavano lì sotto la pioggia. Nella loro conversazione hanno appreso che non poteva proseguire i suoi studi sacerdotali a causa della mancanza di fondi. Si offrirono generosamente di sostenere sia Giovanni che il suo amico Taddeo, nei loro studi in seminario. I due andarono a Roma, dove furono attratti dalla visione della vita religiosa di sant’Alfonso e dai Redentoristi. I due giovani furono ordinati insieme nel 1785.

Appena professo all’età di 34 anni, Clemente Maria, come veniva chiamato ora, e Taddeo furono rimandati a Vienna. Ma le difficoltà religiose lì li hanno costretti a partire e proseguire verso nord, a Varsavia, in Polonia. Lì incontrarono numerosi cattolici di lingua tedesca che erano stati lasciati senza sacerdote dalla soppressione dei gesuiti. All’inizio dovevano vivere in grande povertà e predicare sermoni all’aperto. Alla fine ricevettero la chiesa di San Benno e per i successivi nove anni predicarono cinque sermoni al giorno, due in tedesco e tre in polacco, convertendo molti alla fede. Sono stati attivi nel lavoro sociale tra i poveri, fondando un orfanotrofio e poi una scuola per ragazzi.

Attirando candidati alla congregazione, furono in grado di inviare missionari in Polonia, Germania e Svizzera. Tutte queste fondamenta alla fine dovettero essere abbandonate a causa delle tensioni politiche e religiose dell’epoca. Dopo 20 anni di duro lavoro, lo stesso Clemente Mary fu imprigionato ed espulso dal paese. Solo dopo un altro arresto riuscì a raggiungere Vienna, dove avrebbe vissuto e lavorato gli ultimi 12 anni della sua vita. Divenne rapidamente “l’apostolo di Vienna”, ascoltando le confessioni dei ricchi e dei poveri, visitando gli ammalati, agendo come consigliere dei potenti, condividendo la sua santità con tutti nella città. Il suo capolavoro fu l’istituzione di un collegio cattolico nella sua amata città.

La persecuzione seguì Clemente Maria, e c’erano coloro che avevano autorità che riuscirono per un po ‘a impedirgli di predicare. È stato fatto un tentativo ai massimi livelli per farlo espellere. Ma la sua santità e fama lo hanno protetto e hanno stimolato la crescita dei Redentoristi. Grazie ai suoi sforzi, la congregazione era saldamente stabilita a nord delle Alpi al momento della sua morte nel 1820. Clemente Maria Hofbauer fu canonizzato nel 1909. La sua festa liturgica è il 15 marzo.

Riflessione: Clemente Mary ha visto il lavoro della sua vita andare incontro a un disastro. Le tensioni religiose e politiche hanno costretto lui ei suoi fratelli ad abbandonare i loro ministeri in Germania, Polonia e Svizzera. Lo stesso Clemente Maria fu esiliato dalla Polonia e dovette ricominciare tutto da capo. Qualcuno una volta ha sottolineato che i seguaci di Gesù crocifisso dovrebbero vedere aprirsi solo nuove possibilità ogni volta che incontrano un fallimento. Clemente Maria ci incoraggia a seguire il suo esempio, confidando nel Signore che ci guida.

29 aprile Caterina da Siena chi è oggi

29 aprile Caterina da Siena chi è oggi

San Turibio di Mogrovejo, santo del giorno

San Turibio di Mogrovejo, santo del giorno

Beato Giovanni da Parma: il santo del giorno

Beato Giovanni da Parma: il santo del giorno

Santo del giorno: San Salvatore di Horta

Santo del giorno: San Salvatore di Horta

Santo del giorno: San Giuseppe, sposo di Maria

Santo del giorno: San Giuseppe, sposo di Maria

San Cirillo di Gerusalemme, santo del giorno

San Cirillo di Gerusalemme, santo del giorno

Santo del giorno: San Leandro di Siviglia

Santo del giorno: San Leandro di Siviglia