Santo del giorno: Santa Luisa

Nata vicino a Meux, in Francia, Louise ha perso sua madre quando era ancora una bambina, il suo amato padre quando aveva solo 15 anni. Il suo desiderio di diventare suora fu scoraggiato dal suo confessore e fu organizzato un matrimonio. Un figlio è nato da questa unione. Ma Louise si ritrovò presto ad allattare il suo amato marito durante una lunga malattia che alla fine lo portò alla morte.

Luisa ha avuto la fortuna di avere un consigliere saggio e comprensivo, Francis de Sales, e poi il suo amico, il vescovo di Belley, in Francia. Entrambi questi uomini erano a sua disposizione solo periodicamente. Ma da un’illuminazione interiore capì che stava per intraprendere un grande lavoro sotto la guida di un’altra persona che non aveva ancora incontrato. Questo era il santo sacerdote Monsieur Vincent, in seguito conosciuto come San Vincenzo de ‘Paoli.

All’inizio era riluttante a essere il suo confessore, impegnato com’era con le sue “Confraternite della Carità”. I membri erano signore aristocratiche della carità che lo aiutavano a curare i poveri e ad accudire i bambini abbandonati, un vero bisogno della giornata. Ma le signore erano impegnate con molte delle loro preoccupazioni e dei loro doveri. Il suo lavoro necessitava di molti più aiutanti, soprattutto di quelli che erano essi stessi contadini e quindi vicini ai poveri e capaci di conquistare i loro cuori. Aveva anche bisogno di qualcuno che potesse insegnarli e organizzarli.

Solo dopo un lungo periodo di tempo, quando Vincent de Paul divenne più familiare con Luisa, si rese conto che lei era la risposta alle sue preghiere. Era intelligente, modesta e aveva una forza fisica e una resistenza che smentivano la sua continua debolezza di salute. Le missioni che le ha mandato alla fine hanno portato quattro semplici giovani donne a unirsi a lei. La sua casa in affitto a Parigi divenne il centro di formazione per coloro che erano accettati per il servizio dei malati e dei poveri. La crescita fu rapida e presto ci fu la necessità di una cosiddetta “regola di vita”, che Louise stessa, sotto la guida di Vincenzo, elaborò per le Figlie della Carità di San Vincenzo de ‘Paoli.

Santa Luisa: la sua casa in affitto a Parigi divenne il centro di formazione per coloro che erano accettati per il servizio dei malati e dei poveri

Monsieur Vincent era sempre stato lento e prudente nei suoi rapporti con Louise e il nuovo gruppo. Disse che non aveva mai avuto idea di fondare una nuova comunità, che era Dio che faceva tutto. “Il tuo convento”, disse, “sarà la casa degli ammalati; la tua cella, una stanza in affitto; la tua cappella, la chiesa parrocchiale; il tuo chiostro, le strade della città o le corsie dell’ospedale. ” Il loro vestito doveva essere quello delle contadine. Fu solo anni dopo che Vincenzo de ‘Paoli permise finalmente a quattro delle donne di prendere i voti annuali di povertà, castità e obbedienza. Passarono ancora più anni prima che la compagnia venisse formalmente approvata da Roma e posta sotto la direzione della congregazione dei sacerdoti di Vincenzo.

Molte delle giovani donne erano analfabete. Tuttavia era con riluttanza che la nuova comunità si prese cura dei bambini abbandonati. Louise era impegnata ad aiutare ovunque fosse necessario nonostante la sua cattiva salute. Ha viaggiato in tutta la Francia, stabilendo i membri della sua comunità in ospedali, orfanotrofi e altre istituzioni. Alla sua morte, il 15 marzo 1660, la congregazione aveva più di 40 case in Francia. Sei mesi dopo Vincent de Paul la seguì nella morte. Louise de Marillac fu canonizzata nel 1934 e dichiarata patrona degli assistenti sociali nel 1960.

Riflessione: Ai tempi di Luisa, servire i bisogni dei poveri era di solito un lusso che solo le belle donne potevano permettersi. Il suo mentore, San Vincenzo de ‘Paoli, si rese conto saggiamente che le donne di razza contadina potevano raggiungere i poveri in modo più efficace e le Figlie della Carità nacquero sotto la sua guida. Oggi quell’ordine – insieme alle Suore della Carità – continua a curare i malati e gli anziani ea fornire rifugio agli orfani. Molti dei suoi membri sono assistenti sociali che lavorano duramente sotto il patrocinio di Louise. Il resto di noi deve condividere la sua preoccupazione per gli svantaggiati.

29 aprile Caterina da Siena chi è oggi

29 aprile Caterina da Siena chi è oggi

San Turibio di Mogrovejo, santo del giorno

San Turibio di Mogrovejo, santo del giorno

Beato Giovanni da Parma: il santo del giorno

Beato Giovanni da Parma: il santo del giorno

Santo del giorno: San Salvatore di Horta

Santo del giorno: San Salvatore di Horta

Santo del giorno: San Giuseppe, sposo di Maria

Santo del giorno: San Giuseppe, sposo di Maria

San Cirillo di Gerusalemme, santo del giorno

San Cirillo di Gerusalemme, santo del giorno

Santo del giorno: San Leandro di Siviglia

Santo del giorno: San Leandro di Siviglia